Calcio – Prima e Seconda Categoria: la “fotografia” dei gironi d’andata e gli obiettivi delle “Sicane” nel 2022

Photo tratta da USD Gemini calcio, Pagina Facebook.

Non solo Eccellenza e Promozione. Anche i campionati interprovinciali di Prima e Seconda Categoria risultano essere attualmente fermi per le festività del Natale. Così l’ultimo turno del 2021 ha chiuso i gironi d’andata, rimandando il tutto al nuovo anno solare. Questi tornei riprenderanno la loro marcia nel 2022 con la prima giornata del girone di ritorno, in programma sabato 8 e domenica 9 Gennaio.

Nel girone B di Prima Categoria abbiamo assistito all’autentica fuga della capolista Aspra, maturata sempre più in queste prime undici giornate di campionato. Senza ombra di dubbio la formazione del palermitano è la più competitiva del girone e ad oggi sembra non avere ostacoli davanti a sé. Tra l’altro ha già scavato un buon margine di vantaggio dall’inseguitrice Bagheria (22 punti) e dall’Atletico Favara (20). Chi ha lasciato qualche punticino per strada in autunno è il Bagheria, altra corazzata del torneo che ha un po’ deluso in termini di continuità e costanza.

Il Gemini (nella foto accanto) targato Renato Maggio, invece, sta rispettando eccome le attese della vigilia e gli obiettivi societari. I biancorossi hanno concluso il girone d’andata al quarto posto (con una gara da recuperare) con il buon bottino di 18 punti, quindi in piena zona play-off. Forse è mancata un po’ di continuità tra casa e trasferta: 6 vittorie, 4 sconfitte e nessun pareggio. L’obiettivo, al giro di boa, è quello di confermarsi nei piani altissimi e consolidare un posto di assoluto privilegio nella griglia degli spareggi play-off. Per il team di San Giovanni Gemini, tra l’altro, è sempre viva l’avventura in Coppa Sicilia.

Sognano i play-off anche Sporting Termini, Masterpro San Cataldo e Sommatinese. Situazione serratissima, invece, per quanto concerne la bassa classifica. Empedoclina e Don Bosco Mussomeli aspirano alla zona tranquillità e per centrarla dovranno fare ovviamente di più. Attardate di qualche punticino sia Ravanusa che Sciara. Classifica alquanto complicata e deficitaria per il Real Trabia, ultimo in classifica con appena 4 punti. Troppo poco.

CLASSIFICA PRIMA CATEGORIA “B” ALL’11° GIORNATA:
Aspra 30 punti
Bagheria Città delle Ville 22
Atletico Favara 20
Gemini 18*
Sporting Termini 17*
Masterpro San Cataldo 16
Sommatinese 15
Empedoclina 13
Don Bosco Mussomeli 13
Ravanusa 9
Sciara 7*
Real Trabia 4*
* Una gara da recuperare.

Cambiamo raggruppamento. Il girone C del campionato interprovinciale di Prima Categoria è comandato dall’attuale capolista Geraci, campione d’inverno con i suoi 22 punti (6 vittorie, 4 pareggi e nessuna sconfitta). La classifica si presenta abbastanza corta in virtù di tantissimo equilibrio in queste prime undici giornate. Ben 6 società, infatti, sono racchiuse nel giro di 2 punti. Impressionante! Ad oggi è impossibile decifrare grandi favorite per il salto di categoria, per cui presumiamo che la lotta sarà agguerrita di giornata in giornata. Tuttavia Villarosa, Petralia Soprana e Calcarelli, almeno sulla carta, presentano organici di assoluto rispetto. In basso troviamo l’altalenante Valledolmo (nella foto accanto) guidato da Nicola Serio. L’avvio di stagione dei biancorossi è stato deludente: solamente 8 punti e penultimo posto in classifica. Troppo poco per ambire alla salvezza: la compagine palermitana dovrà cambiare marcia nel girone di ritorno. Posizioni deleterie anche per Real Casale e per gli ennesi del Nicosia, che chiudono la graduatoria con il magro bottino di 4 punti.

CLASSIFICA PRIMA CATEGORIA “C” ALL’11° GIORNATA:
Geraci Siculo 22 punti*
Villarosa 19
Petralia Soprana 18*
Calcarelli 18
Real Suttano 18
Sant’Anna Enna 18
Città di Castellana 17
Branciforti 13
Petralia Sottana 11
Real Casale 9*
Valledolmo 8
Nicosia 4*
* Una gara da recuperare.

Scendiamo adesso di categoria e ci concentriamo sul torneo interprovinciale di Seconda Categoria, fermo per le festività e pronto a ripartire subito dopo l’Epifania. Il 9 Gennaio 2022, infatti, si ritornerà a fare sul serio.

Il girone A è uno dei due gironi di Seconda Categoria che più ci riguarda da vicino. Le prime undici giornate di campionato in questo raggruppamento sono state spettacolari ed emozionanti. Dopo la super partenza della Margheritese (5 vittorie consecutive nelle prime 5 giornate), ecco l’incredibile “stop” con “retromarcia” che ha consentito all’Alessandria della Rocca di aggiudicarsi la vetta della classifica per numerose domeniche. Da Novembre ad oggi, chi non si è più fermata è l’attuale capolista del girone A, ovvero la Regina Mundi, società del palermitano campione d’inverno con 24 punti. L’Alessandria della Rocca di Vincenzo Greco (seconda con 20 punti) ha dovuto così cedere il passo a causa di qualche battuta d’arresto. In piena zona play-off anche Belice Sport e Calatafimi, mentre il giovane Castronovo (nella foto accanto) – con i suoi 13 punti, frutto di 4 vittorie, un pareggio e 5 sconfitte – è sulla strada giusta per poter conquistare una salvezza serena e valorizzare la linea verde. I biancoazzurri di Castronovo di Sicilia condividono la sesta posizione in compagnia di Belsitana, Primavera Marsala e Velvet Bolognetta. Servirà un’autentica impresa, invece, alla Colomba Bianca e allo Sporting Paolini per centrare il mantenimento della categoria.

CLASSIFICA SECONDA CATEGORIA “A” ALL’11° GIORNATA:
Regina Mundi 24 punti
Alessandria della Rocca 20
Margheritese 19
Belice Sport 18
Calatafimi 18
Castronovo 13
Belsitana 13
Primavera Marsala 13
Velvet Bolognetta 13
Colomba Bianca 4
Sporting Paolini 4

Riflettori della nostra redazione sportiva puntati anche sul girone B del torneo di Seconda Categoria. Anche in questo campionato “regna” tantissimo equilibrio e livellamento. Un plauso particolare non può non andare al blasonato Gela di Daniele Genovese, società abituata ad altre categorie. La formazione gelese rappresenta un lusso in questo “pianeta dilettante” ed ha chiuso il girone d’andata in crescendo, al primo posto con 23 punti, strappando così al Campobello di Licata (22 punti) il titolo di campione d’inverno. La formazione nissena, verosimilmente la più attrezzata del girone, punterà senza ombra di dubbio al salto in Prima Categoria. Complimenti anche all’Atletico Villalba (nella foto accanto) del tecnico Felice Immordino per l’ottimo girone d’andata disputato: terzo posto in classifica con 19 punti (6 vittorie, un pari e 3 sconfitte). Un punto in meno e prima parte di stagione positiva anche per il Vallelunga del mister Fina: quarto posto con 18 punti, frutto di 5 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. La Muxar di Sant’Angelo Muxaro invece ha faticato parecchio: la compagine gialloverde, costruita per ottenere la salvezza, ha concluso l’andata a ridosso della metà classifica con 10 punti, vincendo solamente due gare di campionato. L’unica società “Sicana” che sta peggio in classifica è l’Acquaviva, fanalino di coda con appena 3 punti. I rossoblù guidati da Antonio Mistretta dovranno invertire il trend per scongiurare una clamorosa retrocessione in Terza Categoria.

CLASSIFICA SECONDA CATEGORIA “B” ALL’11° GIORNATA:
Gela calcio 23 punti
Campobello di Licata 22
Atletico Villalba 19
Riesi 18
Vallelunga 18
Accademia Mazzarinese 13
Marianopoli 12
Muxar 10
Virtus Favara 9
Alimena 7
Acquaviva 3