CALTANISSETTA – La Provincia Regionale di Caltanissetta ha presentato la richiesta di riconoscimento del Distretto turistico delle Miniere, dopo che la Regione siciliana aveva diramato le linee guida relativamente alla creazione dei distretti turistici nell’Isola (che possono essere territoriali o tematici, promossi da enti pubblici e con adesione di almeno il 30 per cento di soggetti privati). Il Distretto delle Miniere va ad istituirsi per iniziativa dell’Amministrazione provinciale presieduta dall’on. Giuseppe Federico, ed in particolare dell’Assessorato provinciale al Turismo guidato da Fabiano Lomonaco (nella foto). “Il Distretto – spiega quest’ultimo – abbraccia i territori di 32 comuni interessati dal fenomeno storico dell’estrazione mineraria nella Sicilia centro-meridionale: va da Cianciana a Cattolica Eraclea e scendendo lungo la costa agrigentina risale nell’entroterra della valle del Platani fino a Villalba per ridiscendere verso Caltanissetta, Sommatino, Riesi e Butera fino al mare, per raggiungere poi Pietraperzia, Enna, Villarosa e Valguarnera con un percorso di oltre 200 km.” “La finalità – prosegue Lomonaco – è lo sviluppo di tutte le attività economiche collegate al turismo sostenibile avente come attrattore, di particolare suggestione, appunto le miniere di zolfo, di sale potassico e di salgemma ricadenti in questa fascia territoriale, un tema che assume un profondo significato sociale e culturale per la valorizzazione di tutti gli aspetti naturalistici, storici, ambientali e monumentali, nonché per le peculiarità della tradizione e dell’enogastronomia”. Sono 80 i soggetti promotori del Distretto turistico delle Miniere promosso dalla Provincia di Caltanissetta quale ente capofila di 32 comuni delle province di Caltanissetta, Agrigento ed Enna che hanno aderito alla costituzione della nuova entità che comprende un’area territoriale di oltre 2.500 chilometri quadrati, con 55 km. di costa ed una popolazione superiore ai 350.000 abitanti: sono coinvolte le amministrazioni comunali, ma anche le strutture ricettive, le associazioni culturali e di sviluppo, gli enti economici ed imprenditoriali che costituiscono quasi il 59% dei promotori contro il 30% richiesto dal bando di riconoscimento. Questi i comuni del Distretto: per la provincia di Caltanissetta: Caltanissetta, Acquaviva, Butera, Campofranco, Delia, Marianopoli, Milena, Montedoro, Mussomeli, Riesi, San Cataldo, Serradifalco, Sommatino, Sutera e Villalba. Per la provincia di Agrigento: Agrigento, Aragona, Casteltermini, Cattolica Eraclea, Cianciana, Favara, Grotte,Montallegro, Porto Empedocle, Racalmuto, Ravanusa, Realmonte e Siculiana. Per la provincia di Enna: Enna, Pietraperzia, Valguarnera e Villarosa. Questi invece i soggetti privati, il cui numero, dopo il decreto di riconoscimento potrà essere ampliato su richiesta degli interessati così come delle amministrazioni comunali sul cui territorio insistono giacimenti e antiche strutture. Della provincia di Caltanissetta hanno aderito: Camera di Commercio, Federalberghi di Confcommercio, Confindustria, Opportunità Sviluppo, Asmn (Associazione Sport Motoristici Nissena), Gi.Pa. Gestione Informatica, B.& B. S. Elia, Consulting & Global Service s.r.l., Cicli Fina s.r.l., Agriturismo Baglio dei Massari, Agriturismo Gabilia, Agriturismo “Terre di antiche solfare”, Agriturismo “Fattoria Di Gesu”, Agriturismo “Bioagri Palladio Misteci s.r.l.”, Non solo vetro di Cigna Rosario, Gi.Ri.Do.Ro. S.a.s., B.& B. “LeSerre”, Open Space Sicilia, Holiday Web s.r.l., Confesercenti per il Turismo, Gheomet srl, Eden Village Sikania Resort, Falconara Charming House & Resort, Hassio Servizi soc. soop. s.r.l., Agriturismo “Binaria”, Ondemotive di Luca Vullo, Tenuta “La Fenice”, B.& B. “San Pietro”, Hotel Ventura, Si.Fin. s.r.l., Hotel San Michele, Hotel Alessi s.r.l., B.& B. Villa degli Ulivi, Hotel Plaza s.r.l., Lobue Giuseppe & Figli s.r.l. Della provincia di Agrigento: la Camera di Commercio, Pro-Gest Agenzia di Formazione della Camera di Commercio, Catalano s.r.l., Malva Hotel, Lumacat s.r.l., Prasse Viaggi s.a.s, Agm Immobiliare s.r.l., Baia di Ulisse Beach Hotel, Confimpresa Euromed. Della provincia di Enna: Agte (Associazione Guide Turistiche Enna), Tecnosys Italia, Confederazione Nazionale Artigianato P.m.i., Assoturismo Confesercenti, Consorzio Centro Commerciale Naturale “I Putiara”.

Fonte: comunicato stampa