Il Kamarat fa il bis. Gambino: “Che emozione!”

0 84

CAMMARATA -  Il bis di vittorie in campionato è servito. Vito Lupo e compagni riescono a timbrare un inizio di campionato che ha dell’eccezionale. Due vittorie su due e qualificazione agli ottavi di coppa Italia. Cosa aggiungere? L’avvio stagionale della formazione di Marco Aprile ha capovolto i favori dei pronostici, almeno per il momento. Impegno, cuore e sacrificio: anche ieri, queste componenti, che sono essenziali nel calcio, non sono mancati alla compagine cammaratese, artefice di una bella e convincente prestazione contro l’Atletico Campofranco. Un successo di misura (1-0), maturato al termine di un match dalle tante occasioni da entrambe le parti e con i giallorossi di Restivo in dieci per tutta la ripresa a causa dell’espulsione di Kuoyo. Per assistere al gol-vittoria, abbiamo dovuto attendere fino al 92’, minuto in cui il bomber Gambino ha gonfiato la rete, sotto lo stupore del pubblico nisseno e l’euforia, mista a gioia, dei tifosi biancoazzurri. Il protagonista dell’incontro, o per meglio dire del “derby” del vicinato, è stato proprio lui, Andrea Gambino, al suo primo sigillo in campionato, il quale lo abbiamo raggiunto per raccogliere le sue dichiarazioni a caldo sull’impresa di Casteltermini, arrivata in “zona cesarini”: “Quello di ieri è stato un Kamarat praticamente perfetto e ben messo in ogni zona del campo – ha debuttato sorridente l’attaccante ex Campobello di Mazara – e lo dimostrano le tante palle gol del primo tempo. Personalmente, fare gol davanti ad una cornice di pubblico del genere mi fa piacere e mi emoziona parecchio. E’ il massimo per un’attaccante. Realizzare la rete ad una manciata di secondi dal termine non capita tutti i giorni, ma l’episodio ci ha premiati enormemente per l’impegno profuso. Colgo l’occasione per ringraziare i nostri tifosi per il calore che ci hanno trasmesso durante la gara. Loro mi hanno accolto benissimo e cercherò di mettercela tutta, impegnandomi per fare sempre meglio con questa splendida maglia e per tingere di gioia ogni tifoso, com’è successo ieri. L’entusiasmo è tanto – ha poi affermato – ma dobbiamo stare con i piedi per terra. Ancora non abbiamo fatto nulla di eccezionale, siamo solo alla seconda giornata e il nostro impegno dovrà essere sempre lo stesso. Continueremo a fare il nostro dovere, il gruppo è solido, unito e prevalentemente, quindi ci sono tutte le componenti per raggiungere qualcosa di positivo durante la stagione”. E’ dunque un Gambino che sprigiona euforia da tutti i pori, perché consapevole di aver regalato un successo che sembrava ormai svanito, lasciando intendere che nel calcio tutto può accadere.

L’ambiente, compreso mister Marco Aprile, è soddisfatto per l’evolversi di quest’inizio di stagione. “Abbiamo fatto meglio nel primo tempo rispetto alla ripresa, quando il Campofranco ha giocato in inferiorità – ci ha detto Aprile. Vincere contro una signora squadra ci dà una spinta in più verso i prossimi impegni. E’ la nostra seconda affermazione consecutiva, ne siamo orgogliosi, ma è giusto dare la priorità assoluta all’obiettivo della salvezza, anche perché è un campionato durissimo, con squadre che daranno battaglia a chiunque”. Essendo una formazione totalmente rinnovata, il Kamarat sta dimostrando compattezza nell’eseguire schemi e idee volute dal tecnico. Un mix di generalità che premiano l’avvio fulminante di una squadra, che con giovani e uomini d’esperienza, si è presentata ai nastri di partenza nel migliore dei modi.

Giuseppe Varsalona

Nessun commento

Rispondi