Sutera: inizia la segnalazione delle Antiche vie Francigene

SUTERA- Il giorno di Pasqua a Sutera è giunto lo staff di Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia, composto da Davide Comunale e Irene Marraffa, rispettivamente presidente e referente per l’ospitalità dell’associazione, per completare la segnalazione del tracciato della Magna Via Francigena di Sicilia. Partiti da Palermo per arrivare ad Agrigento a piedi, per 160 km, divisi in tappe di circa 25 km l’una, hanno cominciato il loro cammino dalla Cattedrale di Palermo seguendo le tracce della storia e delle più recenti scoperte archeologiche lungo le valli del Belice e del Platani, integrando in questo modo la conoscenza del patrimonio storico con lo sviluppo turistico della microeconomia locale di molti centri rurali che restano, spesso, fuori dai flussi maggiori. Con l’appoggio delle Amministrazioni locali, da Palermo sono giunti a Santa Cristina Gela, sulle sponde del lago di Piana degli Albanesi e da lí verso il corleonese facendo sosta al Santuario di Tagliavia, per poi recarsi sui Monti Sicani. La loro prima tappa nel territorio sicano è stata Prizzi, ricercando le tracce dell’antica via medievale che collegava il nord e il sud dell’Isola; poi a Castronovo di Sicilia, comune titolare del diploma in greco-bizantino che riporta, nel 1096, il nome di questa via definita appunto “francigena” e, infine, giungendo a Sutera, percorrendo a valle del Platani e salendo verso Acquaviva Platani e le verdi valli attorno alla Rocca di S.Paolino.

Secondo quanto dichiarato dal dott. Comunale, in particolare Sutera, sta compiendo sforzi importanti per predisporre la giusta accoglienza ai viandanti che transitano lungo la Via e che giungono ai piedi della sua Rocca. nel territorio comunale suterese è stato, infatti, segnalato l’ingresso della Via e il suo percorso all’interno dell’abitato fino all’uscita in prossimità del cimitero, tutto concordato in un tavolo tecnico tenutosi lunedì 6 aprile con la presenza del Sindaco di Sutera, Dott. Giuseppe Grizzanti. Da Castronovo di Sicilia a Sutera e da qui verso l’abitato di Milena e Campofranco la via risulta così segnalata.

Per l’Amministrazione Comunale di Sutera, secondo quanto dichiarato dall’ Assessore alla Cultura Montalto Monella e  dal Consigliere Comunale  Tona, “E’ stato compiuto il secondo passo per la valorizzazione di un circuito dal bacino di utenza di 24 miloni di turisti pellegrini in tutta Europa e di cui alcuni sono già passati in pochi mesi da Sutera. Il prossimo passo deve riguardare la sistemazione e bonifica dei percorsi, al fine di renderli ancor più attraenti e degni di valorizzare la meraviglia del nostro territorio. Per portare a compimento tale opera, data l’esiguità dei fondi comunali, sarà avviata un’attivita di fundraising multilivello che dovrà coinvolgere gli enti locali superiori amministrazioni di comuni limitrofi e comporterà lo sviluppo di nuove partnerships con associazioni e attori locali e nazionali, al fine di sviluppare un’offerta di servizi integrata”.

Avatar
Dopo la licenza classica presso l'istituto d'istruzione superiore "Virgilio" di Mussomeli, Lucia nel luglio del 2013 ha conseguito presso l'Università degli Studi di Palermo la laurea in Scienze della Comunicazione per i media e le istituzioni , con curriculum "informazione e media" . Oggi risulta iscritta,sempre a Palermo, al corso di laurea specialistica in Scienze della comunicazione pubblica d'impresa e pubblicità.