MUSSOMELI – Una segnalazione alla Prefettura per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, quattro denunce a piede libero, diversi documenti di guida ritirati e decine di perquisizioni effettuate. Sono questi i risultati conseguiti nell’ambito dei servizi di controllo del territorio organizzati dai militari della Compagnia di Mussomeli. La notte scorsa i Carabinieri, in pattugliamento sulle principali arterie stradali che collegano il paese chiaramontano ai centri vicini, in particolar modo Vallelunga Pratameno, hanno fermato B.L., classe 1986, di Montedoro. A bordo della sua auto, lungo la ss121, all’altezza dello svincolo per Villalba, occultati nel taschino del giubbotto, sono stati rinvenuti due grammi di hashish. A Mussomeli, invece, all’altezza della sp16, G.L., classe 1989, di Campofranco, è risultato positivo al test dell’etilometro. Nel corso di perlustrazioni a piedi è stato invece scoperto un caso di maltrattamento di animali. G.A., classe 1982, e F.S., classe 1985, entrambi originari e residenti a Mussomeli, detenevano nei pressi della loro abitazione, in condizioni disumane, in una cuccia improvvisata con un collare e una catena rudimentali, un cane di razza.  Numerose poi le violazioni al codice della strada: tre i fermi amministrativi a motocicli per guida senza casco, undici le contravvenzioni per mancato uso delle cinture di sicurezza, uso del telefonino o scopertura assicurativa, 5 le patenti ritirate, due  le persone sottoposte agli arresti domiciliari. Il servizio è stato finalizzato anche al controllo delle armi regolarmente detenute.