L’arte che incontra la musica, questo e altro nel video di VELENO di Gero Riggio

Sui digital store è facilmente riconoscibile: un dettaglio de Il ratto delle Sabine, scultura bellissima del Giambologna su sfondo turchese. L’arte incontra la musica di Gero Riggio che ha voluto fortemente renderla centrale nel suo nuovo lavoro discografico dal titolo VELENO.
In realtà il brano era già contenuto nel suo Album pubblicato a Gennaio e l’artista ha voluto estrapolarlo come singolo per le radio perché racchiude in sé la qualità di un progetto pop di livello.

Come lo stesso Gero spiega “VELENO è una canzone che si affaccia ad un nuovo modo di fare musica pur mantenendo intatti i canoni di canzone tradizionale. Quello che colpisce è certamente la sua semplicità, la sua carica emotiva che si sviluppa ed esplode nel finale. Tema centrale la ricerca del proprio equilibrio emotivo: farsi trascinare dal cuore, dalle emozioni o seguire la propria ragione? È quello che nella canzone si chiedono due amanti, magicamente illustrati dalla bravura di PERLA GIRAUDO artista Torinese che ha realizzato in stop-motion acquerellato digitale il bellissimo videoclip che è già online sui miei canali. E’ stata molto brava a saper sintetizzare oltre un centinaio di illustrazioni e più di 50 ore di lavoro in questa piccola opera d’arte che è stata dall’inizio il filo conduttore di questo progetto.”

Veleno si può ascoltare in tutti i digital store. Da oggi online sul canale Youtube dell’artista (anticipato ieri sui canali SKY). È stata registrata a Mussomeli presso il master Play Studio di Leo Curiale che l’ha arrangiata, mixata e prodotta. Gianni Bini l’ha masterizzata presso gli HOG Studio di Viareggio. Hanno suonato in questo brano Peppe Milia alle chitarre e Sebastiano valenza alla Batteria. L’etichetta che ne ha curato la distribuzione è Carioca Records.