Una giornata dedicata alla prevenzione del tumore al seno a Cammarata

CAMMARATA –Una giornata speciale dedicata alla prevenzione del tumore al seno, quella che si è svolta domenica 27 ottobre a Cammarata, organizzata dall’Associazione Solideali, che si occupa di sostenere e aiutare i malati oncologici e le loro famiglie, in collaborazione con l’Unione Nazionale Chinesiologi Agrigento e  patrocinata anche dal Comune di Cammarata, da Slow Food Monti Sicani e dall’Istituto Alberghiero “Luigi Pirandello”.

Di fronte a un folto pubblico e alla presenza delle istituzioni locali nelle figure del Vicesindaco di Cammarata Pino Bastillo e dell’Assessore alle politiche sociali di San Giovanni Gemini Gero Barbasso, nonché della rappresentanza del Comando dei Carabinieri, i numerosi relatori, i cui interventi sono stati moderati dal Dott. Alfio Maglia, hanno dissertato con grande professionalità su questa scottante tematica. Il Prof. Franco Lo Sardo ha spiegato i dettagli di questa tipologia tumorale e l’importanza della prevenzione, mentre il suo allievo Dott. Giuseppe Curinga il valore della ricostruzione estetica del seno per migliorare la qualità di vita delle donne colpite. I dati sono incoraggianti perché ormai la maggioranza dei malati riesce a debellare questa forma di tumore, ma la prevenzione è qualcosa di fondamentale e si svolge dando importanza a una serie di fattori, come quello del movimento, la cui importanza è stata ben spiegata e dimostrata, con spunti davvero utili e interessanti, dal Prof. Antonino Cosentino, la Prof.ssa Lidia Mazzola, la Prof.ssa Monica Pecoraro, il Prof. Antonino Pecoraro e il Dott. Paolo Catanzaro membri dell’U.N.C., insieme con i Dott. Alessio Tambuzzo, Giuseppe Lo Guasto e Vito La Greca, specialisti in scienze e tecniche delle attività preventive e adattate. Il Dott. Pasquale M. Marino e il Master Chef Salvo Paolo Mangiapane hanno puntualizzato il valore preventivo dell’alimentazione con particolare riferimento all’olio di oliva. Toccante la testimonianza di Cettina Secondo, una delle fondatrici di Solideali, che ha spiegato gli importanti interventi compiuti sul territorio dall’associazione a un anno dalla sua nascita, come la donazione di numerose parrucche. L’arciprete di Cammarata Don Antonio Cipolla ha benedetto il mezzo appena acquistato che servirà ai malati, che ne faranno richiesta, per essere accompagnati nei centri specializzati di cura. Gli studenti dell’Istituto Alberghiero Pirandello di Bivona, insieme con i docenti, hanno preparato e servito un ricco buffet che ha permesso agli intervenuti di trascorrere un piacevole momento conviviale anche all’insegna del buon cibo.