Situazione alquanto complessa anche nel campionato di Promozione. Le società attualmente presenti in questo torneo sono in costante attività per costruire gli organici in vista dell’imminente inizio della nuova stagione agonistica 2019/2020. Il girone A di Promozione presenta ad oggi ben 17 squadre (una verrà sicuramente ripescata in Eccellenza, almeno due rischiano di non iscriversi).

L’Albatros Lercara ricomincia il proprio cammino affidandosi al carisma di Giovanni Comito. Confermati in gialloverde i calciatori Mazzeo, Lo Bue, Saglimbeni, Vicari, arriva pure il portiere Zabbia ed il trequartista Ferrante. Problematiche in casa Balestrate: la formazione del palermitano rinuncia alla Promozione e fa sapere che non si iscriverà per carenze economiche. Appare tutto fermo, ma si lavora in sordina a Casteltermini: i granata potrebbero ripartire puntando tutto sullo “zoccolo duro”.

La Folgore Castelvetrano, ex Cinque Torri Trapani, ha il suo nuovo allenatore: si tratta dell’esperto Antonio Putaggio. Anche il neopromosso Città di San Vito Lo Capo cambia guida tecnica, affidando le redini a Salvatore Colletto. La matricola trapanese ha già raggiunto l’accordo con i calciatori Paladino e Lo Iacono. Tutto fermo in casa Don Bosco Partinico, mentre l’Empedoclina a breve comunicherà il nome del nuovo trainer che subentrerà a Fabio Speranza. Tutto tace a Palma di Montechiaro, così la società della Gattopardo ha fatto sapere di non poter più sostenere e programmare un altro campionato. Novità in arrivo a Cammarata: il Kamarat del riconfermato Renato Maggio (nella foto a sinistra) chiederà il ripescaggio in Eccellenza.

L’Akragas potrebbe essere solo di passaggio in questo campionato perché è tra le società maggiormente accreditate al ripescaggio in Eccellenza. La dirigenza presieduta da Giovanni Castronovo affida la direzione tecnica a Corrado Mutolo e piazza i primi colpi Santangelo, Caronia e Biondo. Pochissime novità (e silenzio assordante) in casa Monreale, Partinicaudace, Salemi, Sport Club Marsala 1192 e Vallelunga. La matricola Unitas Sciacca è tra le più intraprendenti ed attive sul mercato. Rosa assortita e di qualità: ecco Tardo, Scoma, Piazza, Coco, Buondonno, Parlapiano, Crivello, Abbene, Interrante, Cacciatore, Raineri, Bongiovì, Galluzzo, Maltese, Puleo, La Bella, Turturici e, dulcis in fundo, i colpi Ciancimino in difesa e Cortese per l’attacco. Dopo la miracolosa salvezza ottenuta lo scorso anno al termine dei play-out, il Villabate è lieto di annunciare la riconferma del tecnico Rino Tilotta.