MUSSOMELI / CAMPOFRANCO – “Lo Sporting Vallone è nato dall’unione dei dirigenti di Mussomeli e Campofranco, ma in progetto c’è quello di inglobare tutto il Vallone. Quindi anche gli appassionati di Acquaviva Platani, Sutera e Milena. Aspettiamo l’okay dalla Lega Sicula riguardo al cambio di denominazione, ma è quasi tutto fatto”. Queste le prime dichiarazioni a caldo rilasciate al Portale Goal Sicilia dal presidente Salvatore D’Amico (nella foto copertina) in merito alla “fusione calcistica” che ha dato vita alla nuova società Sporting Vallone, il quale prenderà parte al prossimo campionato di Eccellenza.

Le ambizioni sono davvero alte, l’entusiasmo altrettanto. “Vogliamo essere la sorpresa del torneo – ha proseguito D’Amico – con la conferma del bravissimo tecnico Accursio Sclafani siamo consapevoli di avere una squadra votata a giocare bene a calcio. Ci stiamo muovendo sul mercato: siamo alla ricerca di un portiere che possa sostituire il partente De Miere, tuttavia stiamo costruendo un’ossatura d’esperienza con calciatori che conoscono pienamente la categoria e tutte le insidie che può riservare. A questi affiancheremo dei giovani interessanti, alcuni dei quali anche non più juniores. Abbiamo delle trattative in corso, dobbiamo puntellare per bene la difesa”.

La neo società del Vallone giocherà le proprie gare casalinghe sul sintetico “Alfonso Virciglio” di Campofranco (nella foto accanto). “C’è un impianto importante – prosegue il numero uno ex rossoblù – a Mussomeli abbiamo i progetti, ma il campo rimane quello”. Questa fusione, utilissima per poter continuare a fare calcio alla luce della nota crisi economica, non ha trovato proprio tutti favorevoli. “Sicuramente – dice D’Amico – qualcuno non sarà felice. Gli appassionati, però, dovrebbero capire l’attuale situazione economica del calcio in generale. Questa è l’unica via per poter continuare. Voglio ricordare che nel recente passato società come Campofranco, Serradifalco e Nissa hanno smesso di fare calcio. A questo punto, dunque, bisogna unire le forze”.

La rosa annovera già i primi rinforzi provenienti dal mercato estivo: altri arriveranno nei prossimi giorni. Accordo già raggiunto con gli attaccanti Fabio Messina e Giuseppe Polito, con il fantasista Cosimo Panepinto e con il centrocampista Raffaele Palazzo. Il presidente Salvatore D’Amico ha anche annunciato quali saranno i colori sociali dello Sporting Vallone: “Sono il giallo, il rosso ed il blu. Nel logo abbiamo messo pure il bianco anche perché le squadre dei comuni citati prima hanno perlopiù questi colori. La maglia sarà particolare: stiamo cercando la combinazione ideale, non è facile trovare l’abbinamento giusto, ma sarà bella”.