CAMMARATA/SAN CATALDO – Reduce dalla retrocessione in Eccellenza al termine dei play-out, la storica società della Sancataldese ha inserito nel proprio mosaico il primo tassello in vista della prossima stagione sportiva. Nella mattinata di oggi, infatti, il sodalizio verde-amaranto ha raggiunto l’accordo con il tecnico cammaratese Pietro Infantino. L’ex allenatore dell’Acr Messina siederà sulla panchina nissena guidandola alla pronta risalita verso la Serie D, categoria sfuggita nel mese di maggio dopo gli spareggi salvezza. L’ex trainer tra le altre di Gela, Acireale e Licata, ha sposato il progetto Sancataldese perché si presenta ambizioso, non esitando più tanto sulla nuova destinazione.

Una piazza altamente esigente quella di San Cataldo: Infantino possiede certamente l’esperienza necessaria ed il giusto carisma per rilanciare il club e riportarlo ben presto in quarta serie. “Ho scelto la Sancataldese – ha ammesso – perché reputo si tratti di una società organizzata e con obiettivi importanti. Sono stati chiari sulla volontà di riprendersi la Serie D e faremo di tutto per far sì che questo accada già quest’anno. Colgo l’occasione per ringraziare il presidente della Sancataldese e tutti i dirigenti che compongono la società per la fiducia riposta nella mia persona”.

“In un momento difficile per il calcio siciliano e nonostante le innumerevoli proposte pervenute – ha precisato Infantino – ho scelto San Cataldo perché ho preferito guardare la serietà societaria anziché la categoria”. Nella seconda parte del mese di luglio avrà ufficialmente inizio la preparazione estiva della compagine nissena, ma nel frattempo Pietro Infantino e società sono impegnati a 360° sul mercato per la costruzione della rosa che dovrà affrontare il prossimo campionato di Eccellenza.