MONTI SICANI – Il mese di giugno si sta confermando “bollente” e pare non avere alcuna pietà. Dopo la prima ondata di caldo registrata nello scorso weekend, ecco che da venerdì 14 giugno è attesa una seconda ondata di calore alquanto rovente. Sulla nostra Penisola, annunciano gli esperti meteo, è in arrivo il primo vero anticiclone africano del 2019. Già da oggi, dopo una breve tregua, una vasta area di alta pressione si muoverà dalle coste del Nord-Africa fino ad abbracciare il nostro Paese.

E’ riconosciuto come “Scipione”, già protagonista l’anno scorso sull’Italia, così denominato per identificare l’origine di questa espansione dell’alta pressione, ricordando la figura di Scipione l’africano. Per l’intero fine settimana, sabato 15 e domenica 16 giugno, quindi, attendiamoci stabilità atmosferica, salvo qualche passaggio instabile sulle zone montuose, ma anche un deciso aumento delle temperature (35-38 gradi le massime). Avremo una prevalenza di sole su tutti i settori, con momenti di afa e caldo a tratti pesante.

Il fine settimana sarà bellissimo e ideale per un bel bagno al mare o per una passeggiata sotto l’aria salubre della montagna. I valori termici risulteranno ancora ampiamente oltre le medie attese nel periodo, anche se da lunedì 17 giugno è attesa una moderata attenuazione del caldo e i valori torneranno in linea. Secondo gli ultimi aggiornamenti rilevati dai meteorologi, il resto del mese di giugno andrà avanti nel segno di un caldo africano ad oltranza, praticamente senza sosta. La giornata più calda di questa settimana? Certamente venerdì 14 giugno: le colonnine di mercurio si alzeranno fino a raggiungere i 40 gradi. Sui Monti Sicani l’estate è già in atto alla massima potenza!