dav

SANTO STEFANO QUISQUINA – Nell’adunanza del 30 aprile 2019 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato il Documento unico di programmazione (DUP), con voto favorevole dei consiglieri di maggioranza e con l’astensione dei consiglieri di minoranza, e il Bilancio di previsione 2019/2021, con voto favorevole dei consiglieri di maggioranza e voto contrario dei consiglieri di minoranza.

A completamento degli atti propedeutici all’approvazione del Bilancio già approvati nelle sedute precedenti, il Consiglio ha approvato all’unanimità la proposta di determinazione delle tariffe relative ai servizi pubblici a domanda individuale (mensa scolastica, pompe funebri e illuminazione votiva).

Il gruppo di minoranza ha lamentato alla Giunta il ritardo nella presentazione del DUP al Consiglio Comunale, che ne ha impedito l’attenta valutazione e ha precluso ai consiglieri la possibilità di formulazione eventuali proposte. Da qui l’astensione dal voto. La proposta di approvazione del bilancio di previsione 2019-2021 non è stata condivisa dal gruppo di minoranza, che, con proprie argomentazioni di carattere prevalentemente tecnico, ha espresso voto contrario. Apprezzamento è stato manifestato dal gruppo di maggioranza, che ha approvato il bilancio di previsione e la sua immediata esecutività. Ciò consentirà all’Amministrazione di operare in regime finanziario ordinario, evitando il protrarsi della gestione provvisoria, di garantire la continuità nell’erogazione dei servizi per i cittadini e di avviare le procedure di affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza della via Roma, cofinanziati con il contributo del Ministero dell’Interno per l’importo di € 50.000,00, da espletare entro il 15 maggio 2019 pena la revoca del contributo stesso. 

Tra gli investimenti, oltre a detta somma di € 50.000,00, è stata inserita in entrata nel bilancio la somma di € 40.000,00 derivante dal contributo elargito dalla Sanpellegrino S.p.A., per la manutenzione straordinaria delle rete idrica, finalizzata alla riduzione delle perdite di rete, la somma di circa € 66.819,12 finanziata dal Dipartimento delle Autonomie Localiper l’informatizzazione di alcuni servizi da rendere ai cittadini, la somma di € 540.000,00 derivante dal contributo SNAI, destinata all’efficientamento energetico della Casa Comunale e dell’edificio della Scuola Media, la somma di € 50.000,00 finanziata dall’Assessorato Regionale dell’Istruzione per l’adeguamento alle norme antincendio dell’edificio delle Scuola Primaria, la somma di € 636.141,13 finanziata dall’Assessorato Regionale dell’Istruzione per la ristrutturazione della Scuola Primaria, la somma di € 122.577,00 finanziata dall’Assessorato Regionale del Lavoro per il cantiere di lavoro relativo alla sistemazione di piazza Del Monte, la somma di € 296.744,54 relativa ai lavori di adeguamento dell’impianto di pubblica illuminazione, ammessa a finanziamento da parte dell’Assessorato Regionale dell’Energia, e la somma di € 13.680,80 finanziata dallo stesso Assessorato per la redazione del PAESC. Con i fondi propri del bilancio comunale è stata data copertura finanziaria alle opere di manutenzione della viabilità rurale comunale, per l’importo di € 30.000,00, e ai servizi di ingegneria e architettura inerenti all’aggiornamento del PRG, per l’importo di € 20.000,00.

Nelle previsioni di bilancio è inoltre stata garantita la copertura finanziaria di tutti i servizi erogati dal Comune nell’esercizio finanziario precedente. Gli equilibri di bilancio, in conformità alla normativa di settore, sono stati comunque rispettati, nonostante l’accantonamento della somma di € 254.614,41 relativa al Fondo dei crediti di dubbia esigibilità correlato alla carenza degli incassi accertati negli ultimi cinque esercizi finanziari, l’accantonamento della quota annuale di circa € 100.000,00 relativa al ripiano del disavanzo di circa € 3.000.000,00 accertato nel 2015, maturato negli esercizi finanziari precedenti, e la trattenuta sui trasferimenti da parte della Regione Siciliana della quota annuale di circa € 100.000,00, relativa al piano finanziario di rimborso del debito di circa € 1.100.000,00 maturato nel periodo 2006-2009 con la SOGEIR S.p.A.

Con voto favorevole dei consiglieri di maggioranza e voto contrario dell’opposizione è stata anche approvata la proposta di avvalersi della facoltà di non predisporre il bilancio consolidato.

Nella seduta è stata inoltre approvata all’unanimità la relazione, redatta ai sensi dell’art. 34 del DL 179/2012 convertito in legge 221/2012, per l’affidamento della gestione del servizio di illuminazione pubblica comunale ricorrendo alla iniziativa pubblico-privata ai sensi dell’art. 183 coma15 del D.lgs n. 50/2016. Ciò consentirà al Comune di dotarsi di un impianto di pubblica illuminazione più efficiente, migliorando la sicurezza delle persone e del traffico veicolare e riducendo i costi dei consumi energetici e di gestione. Secondo il Piano Finanziario allegato al progetto approvato, a fronte del costo annuo attuale del servizio pari ad € 130.404,50, il canone annuo posto a base di gara, quindi da sottoporre a ribasso d’asta, ammonta a € 99.178,67 omnicomprensivo di lavori, fornitura di energia elettrica e manutenzione, tenuto conto del finanziamento sopra menzionato di € 296.744,54 sui lavori (49%) dell’Assessorato Regionale dell’Energia.

Il Comunicato sopra pubblicato è a firma del Presidente Enzo Greco Lucchina