MESSINA – Ritorno al passato per il tecnico Pietro Infantino che da ieri pomeriggio è rientrato ufficialmente sulla panchina dell’Acr Messina, società militante nel girone I del campionato di Serie D. Si è rivelato alquanto pesante, infatti, il kappaò di misura a Troina di domenica scorsa: via mister Oberdan Biagioni, dentro l’allenatore cammaratese, ancora sotto contratto con il club peloritano, che aveva iniziato la stagione sportiva alla guida dei giallorossi fino al mese di ottobre. Obiettivi ben chiari per Pietro Infantino in vista delle ultime quattro uscite di campionato: allontanare lo “spettro” dei play-out e trainare l’Acr Messina verso la salvezza diretta. Di mezzo ci sarà l’affascinante finalissima di Coppa Italia di Serie D tutta da vivere. 

Dopo la sconfitta in terra ennese di cinque giorni fa, il club messinese è scivolato in una posizione di classifica parecchio pericolante: sestultimo posto a -2 punti dalla Sancataldese e quindi dai temibili play-out. Oggi pomeriggio Pietro Infantino dirigerà il suo primo allenamento con i suoi calciatori, già incontrati nella giornata di ieri al fianco del presidente Paolo Sciotto. Durante la sua seconda gestione avrà con sé anche il preparatore dei portieri Antonino Mirarchi. L’esordio è in programma domenica prossima, 14 aprile 2019, nel match casalingo che vedrà l’Acr Messina opposto alla Nocerina allo stadio “San Filippo-Franco Scoglio”.