MONTI SICANI – Un nuovo sussulto primaverile è pronto a raggiungere la nostra Penisola. Proprio nel momento in cui sembrava che l’atmosfera tornasse a mostrarci scenari più consoni al nostro periodo, ecco che la situazione è destinata a migliorare nelle prossime ore. Il ritorno del timido freddo sarà solo un ricordo: le temperature, infatti, sono pronte a riportarsi sopra la media stagionale e saranno soggette a continui e poco salutari sbalzi. Nel prossimo fine settimana assisteremo ad un generale aumento dei valori termici soprattutto per ciò che riguarda le massime. 

Questo riguarderà anche le regioni meridionali: nelle prossime ore in Sicilia regnerà ancora l’instabilità fino alla giornata di venerdì 15 marzo. L’alta pressione, tuttavia, sposterà rapidamente il suo baricentro verso l’Italia già da oggi e il Sud verrà raggiunto solo nel prossime fine settimana. Stop alle piogge isolate e al freddo pungente invernale: le colonnine di mercurio potranno far registrare un incremento non indifferente tra minime (6-7 gradi) e massime (oltre i 20 gradi). Gli esperti meteo affermano che la giornata più calda sarà quella di sabato 16 marzo, quando l’alta pressione ci riparerà dal brutto tempo, regalandoci bel tempo e spazi soleggiati tipicamente primaverili. 

Valori superiori alla media del periodo di 6-7 gradi, con punte massime fino a 21-22 gradi nel weekend. Da segnalare che i venti soffieranno generalmente deboli per i prossimi 3-4 giorni. Condizioni piacevoli anche nella giornata di domenica 17 marzo: sole splendente per quello che sarà un vero e proprio assaggio di Primavera. Dalla prossima settimana ecco l’ennesimo scossone meteo. Un vortice di bassa pressione comincerà ad inviare aria più umida con un conseguente calo delle temperature. Questo potrebbe segnare quasi sicuramente un nuovo cambiamento a metà settimana, quando l’apporto di aria generalmente più fredda, potrà riportare i termometri alla discesa su gran parte della Penisola.