Sarà inaugurato, con una Camminata collettiva,  la Variante alla Magna Via Francigena da Cammarata che conduce all’Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina.

Questo nuovo percorso è stato tracciato dall’Associazione dei Cammini Francigeni di Sicilia in collaborazione con il CAI-Sez. dell’Etna- Presidio dei Sicani.

I Pellegrini che percorreranno la Magna Via, da quest’anno,  avranno l’ opportunità di conoscere un altro versante dei Monti Sicani, un percorso che conduce ad un luogo singolare ed incantevole da non perdere: l’Eremo della Quisquina dove si  rifugiò durante la sua vita, santa Rosalia.

Il percorso, lungo circa 14 chilometri, si diparte dal punto di arrivo della tappa 5 nei pressi del Bar Sicilia a Cammarata, si attraversa il centro storico salendo verso l’antica chiesa di san Vito con la sua caratteristica scalinata, e si prosegue fino a raggiungere il santuario della Madonna di Cacciapensieri nella parte alta del paese.  Da questo punto si gode di uno splendido panorama sui due paesi di Cammarata e San Giovanni e all’orizzonte la catena delle Madonie, l’Etna e il Monte san Paolino di Sutera.

Uscendo dall’abitato si sale in direzione Monte Cammarata  fino ad incrociare il sentiero denominato Ledera che si percorrerà in direzione santo Stefano Quisquina,  attraversando fittissimi  boschi  ricchi  di svariate specie floreali e faunistiche, e dove è possibile ammirare paesaggi mozzafiato.

Il Cammino inaugurale che si svolgerà domenica 10 marzo 2019, è stato organizzato dal Comitato di Accoglienza della Magna Via Francigena di Cammarata-San Giovanni G. e dal CAI-Sez. dell’Etna- Presidio dei Sicani, sotto il patrocinio dei Comuni di Santo Stefano Quisquina, di Cammarata e di San Giovanni Gemini.

Il programma prevede il raduno dei partecipanti a Cammarata alle ore 8,00 nei pressi del bar Sicilia, dove sarà offerta la colazione, alle 9,00 partenza con arrivo all’Eremo previsto per le ore 15,00, dove l’Amministrazione Comunale di Santo Stefano offrirà un piccolo ristoro.

L’organizzazione chiede un piccolo contributo per coprire le spese dell’autobus per il ritorno a Cammarata, l’assicurazione per eventuali infortuni e la colazione.

Gli interessati devono comunicare la propria adesione entro il 7 marzo 2019 contattando i seguenti referenti:

Enzo Li Gregni: 328.7346041; Giuseppe Traina: 3284297536; Gloria Lupo: 3293861028.