È nato il primo cluster d’impresa della media Valle del fiume Platani, una rete di operatoti del settore turistico che per la prima volta siedono allo stesso tavolo per programmare e organizzare al meglio la fruizione di quest’area interna dell’agrigentino. A darne notizia la guida turistica esperienziale Pierfilippo Sposto: agriturismi, B&B, affittacamere, aziende vitivinicole e artigiane, caseifici, panifici, società di servizi turistici, apicultori, NCC, ecc. Più di 250 posti letto dislocati tra i comuni di Sant’Angelo Muxaro, Aragona, Santa Elisabetta e San Biagio Platani e potenziali destinatari di servizi e prodotti di questa area dei Sicani. Un’immagine coordinata che condurrà all’utilizzo del marchio di qualità del Distretto rurale di qualità dei Sicani. Il gruppo potrà accedere ai diversi strumenti del Piano di azione locale Sicani per realizzare attività di comunicazione, educational tour con operatori stranieri, partecipazione a fiere, segnaletica integrata e tanto altro. “Soddisfatti i vari operatori – spiega Sposto – che negli ultimi anni si sono fatti notare dal mercato straniero e che adesso contano di poter fare un ulteriore salto di qualità raccontando insieme il territorio, la storia, i sapori e la gente di questi luoghi”.