CAMMARATA – Riceviamo e Pubblichiamo “Ancora una volta l’amministrazione comunale offre uno spettacolo indecoroso  e umiliante, si mostra sempre più superficiale e inaffidabile”.
Scrivono così in una nota a firma dei Consiglieri di opposizione del Comune di Cammarata: Domenica Centinaro, Giuliano Traina, Cristina Scaccia, Francesco Scrudato, Salvatore Di Marco, Donato Caldara.

“Dopo la sospensione di un’ora, per la mancanza del numero legale in aula, non si è presentata in Consiglio per ben due volte.
Troppa fatica l’attesa o scaramucce infantili e improduttive? Orgoglio ferito o arroganza e dispotismo? Un dato è certo, – continuano i Consiglieri – serietà e responsabilità non appartengono a questa amministrazione, sempre più fragile e incoerente, inadeguata e incompetente, attenta alla gloria e sorda alle istanze.

Tranquilli, il bene dei cittadini non è prioritario, alla fine basta parlarne in sede di campagna elettorale; tranquilli, le loro esigenze possono attendere, nulla di più importante che un bel brindisi e l’inaugurazione di un nuovo circolo politico; tranquilli, il territorio non va monitorato, alla fine non abbiamo i soldi in bilancio per farlo, quindi neanche a parlarne; tranquilli, le associazioni non sono un problema, basta qualche frase di circostanza al momento opportuno; tranquilli tutti, qualunque cosa succeda, qualunque risultato si ottenga le indennità di chi amministra sono salvaguardate: questo è ciò che conta, di Cammarata e  dei cittadini cammaratesi se ne riparlerà alla prossima campagna elettorale”.