COSENZA –  Il giovane cantautore Gero Riggio, è tra i dieci finalisti della nona edizione del premio nazionale “Musica contro le Mafie, il primo e più importante premio musicale europeo dedicato alla musica con tematiche legate al sociale e in particolar modo all’impegno antimafia.   

Con il brano “Svuoto il bicchiere” dedicato al giudice Paolo Borsellino, Gero Riggio ha conquistato il cuore di tutti, ed è stato il  più votato della classifica parziale (Facebook + Studentesca + Tecnica). 

 
Lo scorso 27 Novembre  ci raconta  – Gero Riggio – ho avuto una bella sorpresa mi squilla il cellulare:
“Pronto? Chi parla?” – “Ciao sei Gero?” – “Si, chi parla?” – “Salve sono Fiammetta Borsellino, la figlia di Paolo”. Cala in me quel senso di orgoglio misto alla sensazione di non poter esprime nulla. Sapete quanto si parla delle “telefonate” che ti cambiano una giornata? Più o meno è stato così. Inaspettata. Stupenda che mi ha reso orgoglioso di esprimere una cosa che sentivo da tempo. Le sue parole mi hanno reso orgoglioso di aver espresso un sentimento in una canzone. Un dramma. Un calore di libertà familiare. Fiammetta lo ha percepito, ha cercato il mio numero e mi ha chiamato. Credo che sia stata una delle più significative telefonate della mia vita.
 
“Svuoto il Bicchiere” è una canzone che ho scritto immedesimandomi in Fiammetta Borsellino, ascoltando una sua intervista. So che è francamente impossibile perché il dolore se non lo provi non lo puoi spiegare con nessuna parola. Ma chi non si è sentito almeno una volta “figlio” di Paolo Borsellino? Chi non ha visto almeno una volta un documentario, una fiction, ha letto un libro dove si parla di Paolo, della sua famiglia, una come tante, lacerata da una mentalità che ha distrutto sogni, futuro e forse anche la dignità della nostra terra? Vi dico la verità: non sapevo se avrei avuto il coraggio di scriverla una canzone così importante, perché avevo paura di cadere nel banale, di perdermi in discorsi, in sentimenti che non ho mai provato, mai vissuto.

Oggi (Sabato 15 Dicembre) l’autore si è esibito sul palco del Teatro Morelli di Cosenza, questa sera il verdetto durante il concerto di Levante, Ex-Otago e Diodato.
 
In bocca a lupo GERO !!!