Manca sempre meno al “gong” finale che sancirà la chiusura ufficiale della sessione invernale del calciomercato di riparazione. C’è ancora tempo fino al prossimo 14 dicembre (ore 19:00) per poter tesserare o cedere calciatori. Le società di Eccellenza ne hanno approfittato per rinforzare i propri organici in vista della lunga ed intensa seconda parte di stagione sportiva. Ecco i principali movimenti di mercato nel girone A secondo il forum Calciolandia Sicilia.

L’Alba Alcamo del neo tecnico Riccardo Chico si è assicurata le prestazioni dell’attaccante Romeo proveniente dal Paternò, ma ha ceduto i vari Bojang, Cornazzarni e Cuccia. Mercato di riparazione oculato anche per la Cus Palermo guidata in panchina da Corrado Mutolo: firmano il difensore Giovenco e il centrocampista Grillo, entrambi provenienti dal Castelbuono. Cinque le uscite: Di Miceli, Gaglio, Costa, Mandalà e Versaci. Già forte di suo, il Canicattì targato Nicola Terranova ha inserito due tasselli al proprio competitivo mosaico: si tratta del difensore Di Mambro dal Cassino e il terzino Cammareri dal Marsala 1912, mentre ai saluti Prestia e Attardo.

Rimane immutata, almeno per il momento, la situazione in casa Castellammare 1994: per il tecnico Giuseppe Mione nessun acquisto e una sola cessione, quella di Giordano, approdato al Balestrate. Il Città di Sant’Agata di Antonio Venuto ha le idee abbastanza chiare: vuol giocarsela fino al termine per il salto in Serie D. Per questo la società del messinese ha sondato sul mercato chiudendo le trattative per i difensori Praticò e Drago, per il centrocampista Gatto e per l’attaccante Carioto. Numerose, però, le uscite tra cui quella del forte attaccante Khoris, che si è accordato con il Corigliano. Due innesti per il Dattilo Noir del trainer Vincenzo Melillo. Nel dettaglio il portiere Mistretta e il centrocampista Gomez proveniente dal Licata.

Grandi ambizioni anche a Geraci. Dopo un buonissimo girone d’andata, la formazione madonita del giovane Angelo Bognanni si è parecchio rinforzata in questa sessione. Tesserati il portiere Corradino, il difensore Russello, i centrocampisti Cuccia e Buccafusco, l’attaccante Velardi dal Marsala calcio di Serie D. Il Licata calcio di Giovanni Campanella, vera favorita per il salto di categoria in D, si cautela acquistando il forte centrocampista Assenzio dal Camaro ed il centravanti Riccobono dal Casteldaccia.

L’altra corazzata di questo campionato, il Mazara calcio di Pietro Tarantino, è quella che ha fin qui deluso le aspettative al termine di un mercato definito “folle” la scorsa estate. La compagine canarina è comunque in ripresa e nel frattempo tessera i centrocampisti Lauricella, Kaled e Giannusa, quest’ultimo proveniente dal Marsala calcio militante in D. Salutano Mazara del Vallo, invece, i calciatori Vara, Keita, Nocera e Urruty. L’arrivo sulla panchina del Mussomeli del tecnico Accursio Sclafani porta alcuni volti nuovi in casa rossoblù. La squadra nissena necessitava di rinforzi, così la società non ha perso tempo. Via Guastella e Tumminello. Dentro l’esperto difensore Ciancimino dal Marsala 1912, i centrocampisti Panepinto dal Vallelunga e Alba dal Casteltermini, ed infine anche il terzino Chiparo.

Oltre al Mazara, come dicevamo, una delle realtà di Eccellenza che ha maggiormente deluso è senza dubbio anche il Città di Caccamo del neo allenatore Antonello Capodicasa, società impelagata in piena zona retrocessione alla luce di un girone d’andata complicato. Così i palermitani corrono ai ripari: oltre al portiere Milani, sono stati acquistati ben tre attaccanti ovvero Calabrese, ex Rignanese, poi Aggiato e Guastella, quest’ultimo ex Mussomeli. Rivelazione in positivo della prima parte di stagione, invece, la Parmonval di Paolo Calafiore. Niente cessioni per la seconda formazione di Palermo. Arrivano l’attaccante Messina e il mediano Saluto dal Castelbuono.

Obiettivi chiari anche per il Partinicaudace, ossia salvare la categoria a tutti i costi. Per la società di Partinico guidata da Massimo Formisano firmano il portiere Pullara, i centrocampisti Drago e Rinaudo, l’attaccante Guaiana proveniente dal Dattilo Noir. Ceduto all’Albatros Lercara il bomber Buchashvili, poi Tarantino al Gangi e Rosone alla Resuttana San Lorenzo. Grandi movimenti di mercato a Castelbuono, formazione fanalino di coda del girone A di Eccellenza. La salvezza è possibile e per riuscirci ecco gli attesi rinforzi che chiedeva l’esperto tecnico Giovanni Comito. Per la squadra madonita firmano i centrocampisti Morello, Di Maggio e Ferrante, il portiere Keita e l’attaccante Cornazzani. Ceduti Di Franco, Lauricella, Cascione, Saluto, Grillo, Giovenco, Iuculano e Acquaviva.

Tutto immutato in casa Pro Favara: niente movimenti né in entrata e nemmeno in uscita per la formazione guidata da Giuseppe Balsamo. Ed infine chiudiamo con il Marsala 1912 di Giovanni Iacono. La compagine azzurra accoglie il difensore Nocera ex Mazara e il centrocampista Caltagirone proveniente dal San Vito Lo Capo. Numerose, invece, le uscite: via il portiere Maltese, i difensori Cammareri e Ciancimino, l’esperto centrocampista Di Peri e l’attaccante Messina.