PALAZZO ADRIANO – Prima adunanza del neo eletto Consiglio Comunale del Comune di Palazzo Adriano, che si è riunito venerdì 7 dicembre nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale in seguito alle consultazioni elettorali dello scorso 25 novembre.

Tra i banchi molta emozione e una giusta dose di entusiasmo, mentre nella parte dedicata al pubblico tante presenze tra cittadini, familiari e amici dei nuovi rappresentati al Consiglio. Dopo le formalità di rito e la convalida dei consiglieri eletti, si è proceduto al giuramento del sindaco Nicolò Granà sulla Costituzione Italiana e all’elezione del Presidente del Consiglio Comunale. Ad occupare lo scranno della presidenza del Consiglio sarà Alessandra Pizzitola, indicata dalla maggioranza ed eletta con 7 voti e 3 schede bianche: è stata tra le donne più votate della lista collegata al candidato sindaco Granà; la vice presidenza è andata invece alla consigliera Giuseppina Di Giovanni, anche lei candidata con la lista Siamo Palazzo Adriano; mentre Laura Costa è stata nominata capogruppo di maggioranza.

Proprio qualche giorno fa era arrivata l’ufficialità sui nomi che comporranno la squadra di assessori che accompagnerà il primo cittadino nel governo del piccolo paese per i prossimi cinque anni e la ripartizione delle deleghe: Aurelia Granà, libera professionista nell’ambito del sociale, avrà le deleghe per le politiche socio-assistenziali, la famiglia e le pari opportunità; Michelangelo Cammarata, diplomato geometra e imprenditore agricolo, quelle per lo sport, il turismo e lo spettacolo, le politiche giovanili, le attività culturali e il decoro urbano e cimiteriale; Pasquale Cuttonaro, docente e dottore di ricerca in agroecosistemi mediterranei, si occuperà invece di ambiente, territorio e attività agro-silvo-pastorali, protezione civile, pubblica istruzione, viabilità e trasporti, bilancio e programmazione economica. Il sindaco tratterà le competenze per i lavori pubblici, la sanità, le politiche del personale, le politiche per l’innovazione e le attività produttive e le politiche per la trasparenza e la legalità. La nomina a vice sindaco verrà condivisa: inizialmente e per metà mandato, assumerà la carica Cammarata, per essere poi succeduto da Cuttonaro nella seconda parte del mandato.

Nel ringraziare tutti gli intervenuti, il Sindaco Granà ha salutato il Consiglio Comunale, le Forze dell’Ordine e il segretario della seduta in corso Giovanni Panepinto. “Spero che questo nuovo Consiglio possa essere considerato come un’unica entità – ha detto il primo cittadino rivolgendosi anche al gruppo di minoranza – e non come due diversi gruppi, di maggioranza e minoranza, per lavorare assieme per Palazzo Adriano e proiettare il nostro paese nel futuro, sviluppando progetti in maniera congiunta”.

Le file dei componenti del gruppo di minoranza saranno invece rappresentate da Giuseppe Alessi, Francesca Sulli e Bernardo Cannella. “Ringrazio tutti gli elettori che mi hanno votato e la lista che mi ha sostenuto durante le elezioni – ha detto il capogruppo della minoranza Alessi, dopo aver ringraziato ed augurato buon lavoro al sindaco, alla presidente del Consiglio e al Consiglio Comunale tutto -. Non saremo opposizione, ma minoranza del Consiglio – ha concluso -. Da parte nostra c’è la massima disponibilità affinché si possa collaborare nell’interesse del paese”.

In seno all’Assemblea dell’Unione dei Comuni Valle del Sosio sono stati designati i rappresentanti del Consiglio Federica Vallone, Giuseppina Di Giovanni e Giuseppe Alessi, mentre dell’Assemblea dell’Unione dei Comuni Besa, composta dall’unione dei cinque comuni arbëreshë di Sicilia (Contessa Entellina, Mezzojuso, Palazzo Adriano, Piana degli Albanesi, S. Cristina Gela), faranno parte Salvatore Spata, Laura Costa e Francesca Sulli. 

Questo slideshow richiede JavaScript.