BIVONA – Si è svolto mercoledì 5 Dicembre 2018  presso l’IISS “Luigi Pirandello” di Bivona, un convegno dal tema “I Tesori dei Monti Sicani: un percorso tra storia e archeologia”. All’eccezionale evento  hanno parteciperanno illustri studiosi, storici e archeologi, provenienti da numerose istituzioni siciliane e straniere.

L’Assessore regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana, prof. Sebastiano Tusa, insieme con i professori Pietrina Anello e Aurelio Burgio del Dipartimento Culture e Società dell’Università di Palermo, il prof. Massimo Cultraro del CNR di Catania e primo ricercatore presso l’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali, e il dott. Stefano Vassallo della Soprintendenza di Palermo.

Inaugurata anche una Mostra con del materiale illustrativo archeologico  donata dal prof. Johannes Bergemann e la dott.ssa Rebecca Diana Klug dell’Archäologisches Institut dell’Università tedesca di Göttingen. 

L’iniziativa è stato un momento di rendicontazione sociale del percorso di Alternanza scuola-lavoro dei Licei dell’IISS “Luigi Pirandello”. L’evento persegue la strategia volta ad implementare, in una logica glocale, un’attività finalizzata alla promozione del territorio dei Monti Sicani di cui l’IISS “Luigi Pirandello” è scuola-polo da oltre 150 anni.

La Mostra riguarda il territorio dell’entroterra agrigentino e palermitano, antropizzato dalla civiltà autoctona dei Sicani, stanziatisi nell’area del Platani, del Magazzolo e del Sosio, su cui da anni l’Università di Göttingen ha fatto ricerche. Gli alunni del Liceo, nel percorso di Alternanza scuola-lavoro, grazie alla disponibilità dell’equipe guidata dal prof. Bergemann, hanno riscoperto l’archeologia dei siti dei loro antenati, quale radice profonda e feconda della storia della loro comunità, hanno scoperto il legame profondissimo che unisce le realtà comunali odierne e hanno ritrovato un senso di unitarietà.