VIENNA (AUSTRIA) – I prodotti tipici dei “Sicani” protagonisti alla terza edizione della “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”, prestigiosa iniziativa andata in scena dal 19 al 25 novembre scorso. All’ambasciata italiana di Vienna, in Austria, si è svolta la cena di gala diretta dal Master Chef Salvo Paolo Mangiapane, figura cammaratese capace di trasformare con classe e maestria i sapori in emozioni.

In 110 Paesi, infatti, si celebra questa nuova edizione dell’oramai appuntamento annuale, che ha la finalità di promuovere le eccellenze gastronomiche italiane nel mondo. Svariate iniziative contraddistinguono la “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”. Il menù è ricchissimo con conferenze, degustazioni, cene di gala, corsi di cucina, concerti e mostre che animano le varie attività. Oltre 1.300 eventi sono dedicati esclusivamente al cibo e al vino prettamente Made in Italy.

I prodotti tipici dei Monti Sicani, dunque, hanno fatto il loro trionfale ingresso all’ambasciata italiana di Vienna, capitale dell’Austria.
Il Master Chef Salvo Paolo Mangiapane ha dato risalto alle qualità del pecorino di masso, del caciocavallo di razza modicana di Liborio Mangiapane (presidio Slow food), della ricotta ovicaprina nella versione salata in modo da impreziosire e rendere più gustosi i primi piatti, per concludere con la versione dolce che comprende il ripieno dei cannoli.
La cena di gala in terra austriaca è stata accompagnata da un buonissimo vino dal calibro di “Feudo Montoni” di Fabio Sireci.

L’obiettivo era quello di promuovere, in un contesto internazionale, le Bontà culinarie del Bel Paese e la cucina italiana di qualità all’estero, prestando particolare alle eccellenze che impreziosiscono il nostro comprensorio montano. I vari prodotti tipici presentati hanno riscosso apprezzamenti da parte dei degustatori nel corso del grande evento.