CAMPOFRANCO – Il Mazara riprende la marcia verso i vertici della classifica battendo in trasferta il più brutto Mussomeli della stagione. I canarini, allo stadio “Virciglio” di Campofranco, arrestano la loro crisi di risultati nel 12° turno del girone A di Eccellenza. La squadra di Mattina ha veramente faticato ed è scesa in campo con pochissime idee e tanta confusione: l’avversario, del resto, era tra i più forti del girone. Una squadra rossoblù “irriconoscibile” probabilmente per merito di un Mazara assetato di rivalsa.

Bisogna attendere 71’ di gioco per assistere alla rete che sblocca l’esito. Un vero e proprio regalo da parte dei rossoblù: Zarcone, anziché accontentarsi della rimessa laterale, mantiene il pallone in campo e viene pressato da Urruty, sfera in profondità a Concialdi che serve il fantasista Rosella il quale supera De Miere con un delizioso pallonetto.

Il raddoppio allo scadere del secondo tempo è la fotocopia del primo goal: assist di Concialdi per Caronia che con un pallonetto fa fuori l’estremo difensore locale per il 2-0. Il Mazara ha spadroneggiato per l’intero svolgimento del match, colpendo anche un palo con Concialdi e impegnando in maniera ossessiva il portiere di casa De Miere. Una vittoria canarina alla fine strameritata per la mole di gioco creata e per le numerose occasioni da goal. Per il Mussomeli è una sconfitta che deve far riflettere.

IL TABELLINO DELLA PARTITA:
MUSSOMELI 0
MAZARA 2
RETI: 71’ Rosella, 89’ Caronia.
MUSSOMELI: De Miere, Bonura, Ferrara, Greco, Licari, Nucera, Zarcone (76’ Cande), Sciacca, F. Messina, Treppiedi, G. Messina (51’ Guastella). All.: Mattina.
MAZARA: Ceesay, Rizzo, Virgilio, Urruty, Cipolla, Baiata, Bilello, Caronia, Concialdi, Rosella (63’ Accardo), Giacalone. All.: Risalvato (Tarantino squalificato).
ARBITRO: Bonasera della sezione di Enna; assistenti Pedalino e Gallea, entrambi della sezione di Agrigento.
NOTE: Espulso Sciacca del Mussomeli al 74’. Ammoniti Treppiedi, Caronia, Urruty, Giacalone, Concialdi e Virgilio.