BIVONA – Sono scesi in piazza stamane gli studenti dell’Istituto Pirandello di Bivona per rivendicare in diritto allo studio, negato dall’impraticabilità delle strade, che dallo scorso 2 e 3 novembre i temporali e le inondazioni hanno reso inagibili.

Gli studenti che ogni giorno raggiungono Bivona arrivano dai paesi vicini, come Burgio, Cammarata, Castronovo di Sicilia,Lucca Sicula, Prizzi, Palazzo Adriano, Santo Stefano Quisquina, San Giovanni Gemini.

Oggi la situazione delle strade rendono lungo e faticoso, il percorso costringendo tanti ragazzi a perdere giorni di lezione.