PRIZZI – “Dieci anni e non sentirli!” È Pietro Cannatella, Presidente dell’ASD “Ad Maiora” di Prizzi, a raccontarci l’impegno e la collaborazione decennale dell’associazione sportiva con AIL Palermo, l’Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma: “Sono passati dieci anni e quasi non ce ne rendiamo conto, un impegno importante per la nostra associazione e per la comunità prizzese che abbiamo coinvolto nel corso di tante manifestazioni e raccolte fondi a favore della ricerca scientifica contro le malattie del sangue”.

Un traguardo che “Ad Maiora” ha voluto festeggiare con una visita al centro di Ematologia dell’Ospedale Cervello di Palermo e nei laboratori ematologici: “Siamo stati ospiti dei medici del reparto e del Presidente di AIL Palermo, il Dr. Pino Toro – racconta Cannatella -. Il Presidente in persona ci ha anche donato le magliette “Tutti per AIL” che i ragazzi della squadra indosseranno dalla prossima stagione calcistica, mentre io ho consegnato un mio dipinto che sarà premio di una lotteria in programma nelle prossime settimane”.

La giornata si è conclusa a Casa AIL “la Coccinella”, dove i ragazzi dell’ASD hanno potuto visitare gli spazi della residenza messa a disposizione dei pazienti onco-ematologici e dei loro familiari che a causa della malattia vengono catapultati in una città e in un ambiente nuovo per affrontare i lunghi periodi di terapia.

Questo slideshow richiede JavaScript.