Cammarata la corsa dei carrozzoni appassiona grandi e piccini

CAMMARATA – E’ stato un pomeriggio all’insegna del “sano” divertimento a Cammarata, precisamente a Santa Maria dove è andata in scena la “famosa” corsa dei “carrozzoni”, in occasione dell’inizio della Festa di San Giuseppe e Maria SS di Cacciapensieri. Interesse e passione: queste due componenti hanno fatto sì che la manifestazione andasse in modo positivo, visto tra l’altro il gran numero di partecipanti e di appassionati che non sono mancati all’appuntamento. Un pomeriggio da ricordare per i più di trenta ragazzini che hanno preso parte alla corsa, organizzata dal comitato di San Giuseppe e voluta fortemente da Don Nicolò Mastrella. L’attesa dei tanti partecipanti è terminata nel tardo pomeriggio quando si è dato il via ufficiale alla corsa a slalom e con birilli. A distinguersi i giovani che da sempre nutrono grande passione verso questo mezzo, definito  in antichità un “passatempo” vero e proprio. Non esistevano infatti  né il computer e nemmeno la play station: i tanti ragazzi, allora,  potevano sfilare lungo le vie del paese con il classico “carrozzone”, il quale nel corso degli anni cominciò a perdere potenzialmente di valore. Perciò, il comitato di San Giuseppe è ritornato ai fasti di un tempo, riuscendo a materializzare una giornata molto interessante e attirando notevole curiosità per grandi e piccoli. “E’ stupendo assistere  queste scene – ha affermato Don Nicolò Mastrella – che ci riportano ai tempi passati, quando la corsa con i carrozzoni era all’ordine del giorno. C’è stata veramente grande accoglienza per questa manifestazione e i ragazzi hanno avuto la possibilità di poter correre, grazie anche all’impegno del comitato che si è impegnato per la perfetta riuscita dell’evento. Queste giornate servono principalmente per far socializzare ragazzi e famiglie, unendoli in un’unica passione”. La giornata è stata suddivisa dalle prove libere, effettuate prevalentemente nel primo pomeriggio, e dalla gara ufficiale, che ha visto ai nastri di partenza numerosi appassionati. I ragazzi sono stati divisi in base all’età e impiegati in molteplici sessioni. A vincere la batteria generale è stato il giovanissimo Christian Daiana, che ha registrato il miglior tempo in totale. Divertimento assoluto per tutti gli altri giovani piloti in gara, che in un modo o nell’altro si sono messi alla prova al cospetto di molti spettatori. La manifestazione, riuscita perfettamente, avrà sicuramente un seguito: l’interesse non è mancato, adesso si cercherà di migliorare quest’avvenimento che ha riguardato tutta la comunità montana e non solo. Si spera  sia solo un arrivederci al prossimo anno. Intanto la passione verso il carrozzone pare proprio essere ritornata!

Giuseppe Varsalona