ROCCAPALUMBA. Ancora una volta si ripete il gemellaggio fra il Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo e la “Sagra del ficodindia” di Roccapalumba. Il comune palermitano infatti parteciperà per l’ottava volta all’annuale “Internazional Festival Of Cultural Integration”, giunto alla sua quattordicesima edizione, che si svolgerà dal 20 al 25 settembre. La Pro Loco di Roccapalumba porterà con se le bontà, le prelibatezze e i prodotti tipici locali per ribadire ancora una volta che c’è una Sicilia diversa che si muove e che lavora.

Partecipando alla kermesse le bontà dei Monti Sicani vanno cosi in trasferta, avendo cosi ancora una volta l’occasione per riaffermarsi in particolare con i fichidindia che hanno reso, insieme all’osservatorio astronomico, famosa Roccapalumba in tutta la regione.

La Pro Loco, coordinata da Francesco Cuttitta, porterà con se altri prodotti locali tra cui formaggi, dolci, sughi, vini e liquori tutti tipici di questa zona e con l’occasione proporrà al folto pubblico di recarsi a Roccapalumba in occasione dell’Opuntia Ficus indica Fest “Sagra del Ficodindia” la cui XII edizione si svolgerà dal 14 al 16 ottobre prossimi. In tale evento di certo non mancheranno le degustazioni dei tipici prodotti siciliani, il divertimento, il folklore e spazi riservati alla cultura e alle mostre con la possibilità di fare visita alle diverse strutture di cui dispone il comune come l’osservatorio astronomico, il planetario, l’elioplanetografo, il mulino ad acqua, le chiese e il museo del ferroviere. In tale occasione l’associazione dei cuochi di San Vito Lo Capo ricambierà la visita di settembre dando la possibilità di degustare la pietanza che li ha resi celebri, il cous cous.

Roberto Distefano