Sutera festeggia Sant’Onofrio

SUTERA – Una delle feste più attese tutto l’anno dall’intera cittadinanza suterese è senza dubbio quella in onore del santo patrone, Sant’Onofrio, che ricade la prima domenica del mese di agosto. I festeggiamenti, che ogni anno richiamano a Sutera molti emigrati e tanta gente dei paesi limitrofi, hanno avuto inizio, come di consuetudine, sabato 6agosto quando,nel pomeriggio, la banda “G Diliberto” ha fatto alcune esibizioni in Piazza Carmine per poi dirigersi nel Santuario sul Monte San Paolino dove alle ore 19,00 è stata celebrata la Santa messa dall’Arciprete Francesco Miserendino. Al termine della celebrazione, i fedeli hanno partecipato alla suggestiva processione notturna del reliquiario argenteo e del simulacro di Sant’Onofrio dal Santuario sul monte fino alla Chiesa di Sant’Agata, nell’omonima piazza del paese. La festa,poi, è continuata la mattina seguente con la celebrazione di due sante messe in onore del santo, una alla ore 9,00 e una alle ore11,00. In seguito a quest’ultima,intorno alle ore 12,30, si è svolta la processione dei “miracoli” per le vie del quartiere Giardinello che prevede anche un rituale saluto particolare dai parte dei neonati o dei bambini, essendo Sant’Onofrio il santo protettore delle partorienti. L’intera popolazione del paese ha poi preso parte all’ultima processione di ritorno della Sacra Urna e del Simulacro sul monte subito dopo la Celebre messa delle 18,00. La giornata di festa è stata poi allietata nella serata dall’esecuzione in piazza Sant’Agata di marce sinfoniche da parte sempre della banda del paese. A concludere la festa, ricca di tradizione e religiosità, sono stati gli abituali fuochi d’artificio in C/da Baiate e poi la discoteca all’aperto per i giovani con Dj Marco Pintavalle & Eros al parco sub urbano di Sutera, organizzata dall’amministrazione comunale in occasione appunto della festa patronale. Sabato 6 agosto poi è stato un giorno importante per la piccola cittadina del nisseno visto che nel pomeriggio è avvenuta la dimostrazione del funzionamento dell’ascensore che collega il quartiere Rabato di Sutera con la vetta del Monte, evento che ha risvegliato l’interesse di molti,incuriositi proprio da questa struttura unica nel suo genere in Sicilia.

Avatar
Dopo la licenza classica presso l'istituto d'istruzione superiore "Virgilio" di Mussomeli, Lucia nel luglio del 2013 ha conseguito presso l'Università degli Studi di Palermo la laurea in Scienze della Comunicazione per i media e le istituzioni , con curriculum "informazione e media" . Oggi risulta iscritta,sempre a Palermo, al corso di laurea specialistica in Scienze della comunicazione pubblica d'impresa e pubblicità.