Teatro: a Campofranco premiata l’Associazione Casa Rosetta di Mussomeli

CAMPOFRANCO – Anche per quest’anno si è conclusa la VII edizione della Rassegna Teatrale promossa dall’Istituto Comprensivo di Campofranco diretto dalla preside Carolina Taibi.

Quattro giorni di spettacolo, dal 24 al 27, che hanno visto protagonisti ben 15 compagnie, per lo più a carattere scolastico, provenienti da tutta Italia. Alla fine, tra i premiati, sabato 28, fuori concorso, anche i ragazzi dell’Associazione Casa Famiglia Rosetta di Mussomeli e gli studenti dell’Istituto promotore. Ai primi, impegnati ne “La nostra Africa”, è stato assegnato il premio speciale della giuria per “l’ottimo esempio d’integrazione di attività dell’associazione con il territorio. Il gruppo – si legge nella motivazione – è riuscito a veicolare in modo originale ed innovativo i valori di una cultura diversa senza usufruire degli stereotipi di senso comune, attraverso una caratteristica danza tribale”. I secondi invece sono stati insigniti del premio speciale per la messa in scena della commedia “Parrì ma duna ‘na santa” ideata nell’ambito del progetto PON  Ballo e identità del territorio 2.

Ecco gli altri vincitori: per la scuola primaria il II Circolo didattico A. Manzoni di Raffadali con “Il Vitalizio” (premio simpatia) e il II Circolo R. Livatino di Porto Empedocle con “La saggezza dei bambini” (premio critica); per la sezione scuola secondaria di I grado l’Istituto Comprensivo Capuana di Mazzarino con lo spettacolo “U curtigghiu” (premio del pubblico), la Scuola Media A. Manzoni di Niscemi con lo spettacolo “La soffitta dei desideri” (premio del Presidente della Camera – Miglior Costumi), il Circolo Didattico Palazzello di Ragusa con “La speranza non è un sogno” (premio migliore interpretazione), l’Istituto Comprensivo Primo Polo di Leverano con lo spettacolo “Di sana e robusta… Costituzione” (premio migliore regia), l’Istituto Comprensivo Ezio Contino di Cattolica Eraclea con “Impareremo a volare” (premio originalità del testo), la Scuola Cesareo di Palermo con “Madre Teresa di Calcutta” (Premio Miglior Balletto), e Giuseppe La Marca della Scuola Media A. Manzoni di Niscemi (premio musica), Alessandra Giovenco della Scuola Cesareo di Palermo, Martines Ninna dell’Istituto Comprensivo Quasimodo di Gela con lo spettacolo “Sogno di un mondo migliore” e Aronica Antonella dell’Istituto Comprensivo Sant’Agostino di Naro con lo spettacolo “Demetra” (premio miglior attrice protagonista); per la scuola superiore Giuseppe Moscato nel ruolo di Alì (premio miglior attore protagonista), Antonio Putaggio nel ruolo di Mustafà e Flavia Damiano nel ruolo di Zobeida del Liceo Eschilo di Gela con lo spettacolo “Accendiamo la lampada” (premio migliori caratteristi).

 

Nella foto gli attori di Casa Rosetta durante lo spettacolo di questa edizione.