MUSSOMELI – Il Castello Manfredonico, con la sua imponenza e il fascino delle sue leggende, ha ammaliato gli operatori turistici francesi che nel marzo scorso erano venuti in visita nel territorio nisseno.

Un tour educational promosso dalla Provincia Regionale di Caltanissetta in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Francia, sede di Marsiglia. L’iniziativa era stata portata avanti dal rappresentante della Camera di Commercio Italiana in Francia Danilo Faggioni, che aveva organizzato dei tour educational a Caltanissetta, Gela, Mussomeli, Sutera, Mazzarino e Butera. Vere e proprie visite guidate alle principali testimonianze monumentali e paesaggistiche, nonché incontri con i titolari degli esercizi ricettivi e delle agenzie di viaggio locali per proporre al mercato francese i propri pacchetti.

Giornate davvero fruttuose per il territorio. Sembrerebbe infatti che il maniero adesso entrerà a far parte dei “circuiti gruppo francesi”, vale a dire tra le destinazioni di comitive turistiche dirette in Sicilia.

A darne notizia l’assessore provinciale al turismo Fabiano Lomonaco. “Si è trattato di un’iniziativa molto importante – afferma – perché è la prima volta che si organizzava un evento del genere sul nostro territorio, e sono stati positivi i riscontri che la delegazione francese ha avuto in questo tour, dimostrando molto interesse alla nostra realtà, ed è questa una formula che intendiamo estendere anche ad altri Paesi per promuovere le peculiarità locali ed avere così un ritorno positivo per la nostra provincia. Ringrazio, dunque, i tour operator francesi per aver accolto il nostro invito, sperando di essere adesso inseriti nei loro circuiti e cataloghi.”

Entro la fine di questo mese si avrà la certezza di quanti viaggi si intendono organizzare con destinazione Caltanissetta e dintorni. Un’opportunità di sviluppo che potrebbe essere presa d’esempio per creare altri e nuovi flussi turistici.