SUTERA – Si è svolta lunedì  scorso la riunione fra l’amministrazione comunale e gli operatori del settore ricezione e ristorazione per discutere dello sviluppo turistico in termini operativi.

Un incontro particolarmente fruttuoso, al temine del quale sono stati predisposti  pacchetti di un giorno, due , o di un week end. L’obiettivo è creare un circuito tale di turisti da influire positivamente  e decisivamente sull’economia locale. E per contribuire alla buona riuscita del progetto è stata pure elaborata la proposta di un soggiorno di un giorno per le scolaresche. Tutte iniziative la cui sponsorizzazione sarà affidata alle varie agenzie di viaggio presenti nel territorio.

Nel corso dei lavori è emersa inoltre la volontà da parte del Comune d’investire sull’affitto di uno stand alla Travelexpo In, il  salone dell’offerta turistica siciliana di eccellenza che si terrà a Palermo, al San Paolo Palace, dal 10 al 12 dicembre. Una rassegna dedicata all’incoming organizzata dalla Logos srl Comunicazione & Immagine con il patrocinio della Provincia Regionale palermitana. Un modo per farsi vedere e conoscere, ed entrare in contatto con l’occasione con diversi tour operator che potrebbero essere interessati ad inserire Sutera nel loro circuito.

“Abbiamo trovato tutti molto disponibili ad investire in questa iniziativa che potrebbe portare una linfa in più al settore, – dichiara l’assessore al turismo Nino Pardi –  e noi come Comune faremo tutto quello che è nelle nostre possibilità organizzative ed economiche affinché questo progetto vada in porto.”

Continua dunque la marcia verso l’affermazione turistica della cittadina nissena, che grazie agli sforzi compiuti negli anni da amministratori e cittadini è riuscita ha conquistarsi la meritata Bandiera Arancione, il marchio di qualità turistico-ambientale del Touring Club Italiano. E proprio il 10 ottobre, in paese, si terrà una festa per i soci Touring e non solo. Per l’occasione i turisti saranno accolti dalla banda musicale e guidati per il centro storico e il santuario, prima di poter degustare i dolci tipici locali ed assistere allo spettacolo del cantastorie Nonò Salamone all’auditorium comunale.