Kamarat, vittoria entusiasmante contro la Sancataldese

Kamarat  (3-4-2-1): Pellitteri Vincenzo, Bonito, Pellitteri Ilario, Di Leo, Scrudato, Galluzzo, Azzarello, Canzoneri, Portella(67’ Lupo), Di Piazza(59’Santangelo), Panepinto(86’Fragapane). All.: Carmelo Di Spoto.

Sancataldese (4-3-3): Gueli (46’Carpanaro), Alessi, Calaiò, Sardina, Firingeri, Milanesio, Cassarino(46’Tabasso-70’Amianto), Maniscalco,Valenza, Ojeda, Marino. All.. Lirio Torregrossa.

Arbitro: Alessandro Maugeri di Acireale. Assistenti: Giuseppe Muccio e Antonino Torre di Acireale.

Marcatori: 26’Portella, 84’Panepinto.


Note: Espulso al 65’ Pellitteri Ilario per fallo da ultimo uomo. Ammoniti, Panepinto, Bonito per il Kamarat. Firingeri per la Sancataldese.


CAMMARATA – Una partita del genere non si vede tutti i giorni. Il Kamarat, segna, difende e fa divertire il pubblico e alla fine conquista tre meritatissimi punti di fronte una Sancataldese venuta al ”Salaci” con il chiaro intento di conquistare qualche punto valevole per la salvezza diretta.  La squadra nissena all’inizio era entrata in partita come si deve, ma la supremazia territoriale del Kamarat ha fatto in modo di prendere in mano il pallino del gioco e di conquistare successivamente una vittoria che serve molto sul piano della classifica.

Parte subito con il piede sull’accelleratore la squadra nissena di Lirio Torregrossa che nel giro di dieci minuti colleziona diverse palle gol. Una di queste capita al 3’ infatti il  capitano Maniscalco  conclude da fuori area ma con la sfera che termina di poco a lato. Pronta è la risposta del Kamarat al 9’ con Pasquale Galluzzo che conclude anch’esso da fuori, ma con palla che si spegne di poco a lato. All’11’ si mette in mostra l’argentino Ariel Ojeda su punizione da buona distanza ma trova Pellitteri più attento mandando la palla in angolo. Da qui in avanti inizia lo show biancazzurro che prende in mano il pallino del gioco e colleziona una miriade di palle gol non sfruttate dai Cammaratesi. Al 21’ Portella a tu per tu con Gueli manda clamorosamente la palla a lato. Ci riprova ancora il capitano biancazzurro ma questa volta è gol. Grazie ad un passaggio filtrante di Pasquale Galluzzo mette in condizione di calciare Carmelo Portella che questa volta segna con un gran colpo sotto, mandando la palla alle spalle del portiere nisseno. Al 26’ altra change per il Kamarat e ancora una volta per Carmelo Portella che ha l’occasione del due a zero e la gioia della doppietta ma così non è perche proprio il capitano biancazzurro, dopo aver superato Gueli, si trova la porta praticamente libera ma sbaglia clamorosamente mandando la palla di poco fuori. Al 37’Andrea Scrudato impegnava severamente l’estremo difensore nisseno con un tiro dalla lunga distanza ma, sul susseguente corner Marco Di Piazza centrava sfortunatamente il palo. Il Kamarat si esprime meglio ma la sfortuna fa da protagonista. Al 41’ancora Portella conclude dal limite con palla che sfiora il palo alla destra di Gueli. Si concludeva il primo tempo con il Kamarat che conduceva per una rete a zero a discapito di una Sancataldese determinata ma poco incisiva.

La ripresa è un monologo del primo tempo,  ma il Kamarat tende di più a difendere e rischia di farsi pareggiare in più di una volta ma la difesa del Kamarat è attenta e si difende con ordine. Al 58’ l’argentino Ojeda si fa notare con un tiro che Pellitteri para facilmente. Il Kamarat risponde puntuale al 62’con un tiro di Galluzzo che viene parato in due tempi dal nuovo entrato Carpanaro. Passano tre minuti e il Kamarat si mette nei guai. Viene espulso Ilario Pellitteri per fallo da ultimo uomo su Tabasso che poi si infortunerà e darà spazio al giovane Amianto. Al 75’ magistrale punizione del nuovo entrato Andrea Lupo che pesca tutto solo Santangelo ma clamorosamente manca l’appuntamento con il gol. Il Kamarat, nonostante l’espulsione, riesce a gestire il gioco affacciandosi dalle parti di Carpanaro. In una di questa Panepinto fa centro. Il centrocampista biancazzurro è lesto a saltare Calaiò e con un perfetto tiro rasoterra batte il portiere verde amaranto. Al gol segue la pesante ammonizione, per un’esultanza che non rispetta il regolamento, sarà infatti una brutta perdita per la gara di Domenica prossima. L’ultima occasione si registra sui piedi di Galluzzo che con un tiro da fuori centra il palo. Dopo questa occasione il Kamarat si difende e porta a casa tre meritati punti che servono maggiormente per il discorso play-off.


Giuseppe Varsalona


[nggallery id=57]