Kamarat, sconfitta 3-1 contro l’Arenella

ingresso in campo

ingresso in campo

PALERMO– Dopo undici risultati utili consecutivi, il Kamarat, deve arrendersi sotto i colpi di uno Sporting Arenella non certo irresistibile. La squadra di mister Renato Maggio, pur essendo scesa in campo al completo ha dimostrato di sapere esprimere un buon calcio. Antagonista assoluto nei confronti del Kamarat è stato prima di tutto il terreno impraticabile, a causa delle ultime forti piogge,  lo spogliatoio praticamente inesistente e poi, come dichiara il direttore sportivo Vincenzo Mangiapane, l’Asd Kamarat calcio è stata maltrattata dentro e fuori lo stadio da parte dei giocatori, dirigenti e in particolar modo da parte del presidente della squadra palermitana.  La gara è stata una vera “caccia all’uomo” da parte dei giocatori che per raggiungere a tutti i costi i paventati tre punti hanno “calpestato” gli undici giocatori biancoazzurri che per l’onor del vero erano andati a Palermo per giocarsi la gara a viso aperto. La gara vista oggi al “Rosolino Lo Cicero” non può essere considerata una gara di calcio ma una battaglia tra giocatori e società contro la squadra Cammaratese.


Le forze dell’ordine erano assenti alla gara. Dopo tutto questo la squadra biancoazzurra ne ha risentito specialmente dal punto di vista morale e poi è normale che la squadra montana non è riuscita a giocarsela alla pari. La società biancoazzurra esporrà i fatti direttamente in lega. Questo e quanto detto dal direttore sportivo Vincenzo Mangiapane.


Oggi è arrivata una sconfitta che qualcuno non poteva immaginarsi, contro lo Sporting Arenella del giovane tecnico Marco Aprile, la partita infatti si è conclusa con un secco 3-1 a favore dei palermitani.


Il Kamarat scendeva in campo con: Pellitteri Vincenzo, Bonito, Di Leo, Scrudato, Privitera, Azzarello, Canzoneri, Santangelo, Di Piazza, Galluzzo.


Lo Sportin Arenella nonostante i tre punti conquistati in modo del tutto irregolare, rafforza principalmente una situazione che ad inizio stagione si era fatta davvero comnplicata per l’Arenella ma che nel proseguo delle giornate a fruttato solo risultati utili per dare seguito ad una salvezza insperata. I biancoazzurri, nonostante il riposo, restano saldamente in zona play-off, seppur nell’ultimo posto che consentirebbe l’approdo verso la serie D. Lo Sporting Arenella, dal canto suo, rimane in zona play-out ma con la consapevolezza di essere a soli tre punti dalla salvezza diretta.


Giuseppe Varsalona