rigore  priviteraNella giornata in cui il Favara vincendo a Palma di Montechiaro, contro la sua diretta inseguitrice, grazie al rigore trasformato da Bennardo, mette una serie ipoteca sulla promozione in serie D. Il Kamarat di Maggio avanti di due gol, si fa recuperare perdendo la ghiotta opportunità di compiere un ulteriore balzo in avanti.

Infatti i biancazzurri non riescono ad amministrare il 3 a 1 con cui si era conclusa la prima frazione di gioco, (grazie alla doppietta di Santangelo e al rigore trasformato da Privitera), facendosi rimontare da Crisafulli e Volpini. Una ingenuità che una squadra con determinate ambizioni come il Kamarat non deve assolutamente ripetere.  La classifica comunque continua a sorridere ai ragazzi del presidente La Magra, che visto le sconfitte di Gattopardo e Folgore, si confermano al quarto posto. Da citare l’Akragas  che ha usufruito del turno di riposo.

In Promozione il Gemini dopo cinque turni riassapora il gusto della vittoria, grazie alla strepitosa rete di Giovanni Morreale. I biancorossi sono autori di una grande prova di carattere, contro una squadra ben disposta in campo e desiderosa di far punti. Superba la prestazione del portiere sangiovannese Zabbia, che ha più volte negato la gioia del gol agli avversari. Domenica prossima sempre al Nino Lo Bue, il Gemini ha la possibilità concreta, di dare continuità a questa vittoria affrontando l’abbordabile  Sciacca, in un mach in cui la compagine di Restivo  è chiamata a vincere. Da sottolineare l’importante punticino conquistato ad Alcamo da parte del Cianciana, grazie alla rete di Guida. Mentre l’Atletico Campofranco perde, in una gara ricca di emozioni a Terrasini per  tre reti a due.  In vetta il Valderice  conquista  il primo posto in classifica, battendo nello scontro diretto il Ribera per  1 a 0, grazie alla rete di Grammatico.

In conclusione  nella 17 giornata è solo il Gemini  della saracinesca Zabbia e del fenomeno Morreale a gioire e ad iniziare bene il nuovo anno. Mentre le altre squadre sicane arrancano. Ciò nonostante tutte e quattro le formazioni ,  devono continuare a  lavorare, per raggiungere a più presto gli obiettivi prefissati ad inizio dell’ anno.


Paolo Militello