SUTERA – Su proposta del  vice sindaco Nino Pardi la giunta comunale di Sutera ha deliberato di modificare il regolamento di polizia mortuaria  istituendo, all’interno del cimitero, Il muro del ricordo. Si tratta di un apposito spazio murale in cui chiunque, su richiesta, può collocare una lapide a ricordo di un defunto nativo di Sutera ma sepolto altrove, in Italia o all’estero. Le lapidi, 50 cm di larghezza per 40 di altezza, in marmo travertino, scritte con caratteri in bronzo, recheranno la fotografia del defunto, i suoi dati anagrafici e il luogo dove è sepolto, e saranno ornabili con un vaso portafiori. I riquadri saranno assegnati agli aventi diritto secondo l’ordine cronologico delle domande e nei limiti delle disponibilità. Lo spazio, acquistato per 99 anni, ha un costo di 250,00 euro.