SANTO STEFANO QUISQUINA – Un giovane di Santo Stefano Quisquina, C.A. di 22 anni, lo scorso sedici gennaio è stato arrestato dai carabinieri di Casteltermini mentre prelevava dal bancomat dell’Ufficio P.T. di Casteltermini delle somme truffate ad ignari acquirenti su E-Bay, insieme a due ragazze complici. Il giovane convogliava le somme che prelevava in una carta di credito ricaricabile attivata con  documenti falsi.


I reati che gli sono stati contestati sono l’associazione per delinquere e concorso in frode informatica, truffa pluriaggravata ed altro, ai danni di moltissimi cittadini di Santo Stefano Quisquina, Castronovo di Sicilia, Casteltermini e Prizzi.


Ieri i Carabinieri delle Stazioni di Santo Stefano Quisquina e Casteltermini,  hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso a seguito di condanna definitiva dalla Procura di Sciacca.

Il giovane deve scontare 2 anni e 9 mesi di reclusione, ma ha richiesto l’applicazione a suo carico entro 30 gg.  così dopo l’esecuzione e la notifica, l’ordine di carcerazione è  stato sospeso.