MONTI SICANI – Una “minacciosa” bassa pressione africana potrebbe determinare maltempo più o meno diffuso nel prossimo fine settimana in molte regioni del Sud, isole comprese. Il secondo weekend del mese di Febbraio, infatti, si preannuncia alquanto instabile e il tutto dovrà essere monitorato ora dopo ora. Le regioni meridionali, dunque, saranno quelle più colpite dal vortice tunisino che potrebbe sprigionare piogge e temporali diffusi e localmente intensi. Statisticamente i più intensi peggioramenti del tempo che colpiscono il Sud, provengono da centri depressionari africani che risalgono di latitudine raggiungendo il mar Ionio. Uno di questi, spiegano gli esperti meteo, potrebbe assumere questa traiettoria a cavallo tra venerdì 9 e sabato 10 Febbraio. Il clima continuerà ad essere piuttosto freddo, questo a causa del contributo di correnti decisamente poco miti provenienti dal Nord Europa. Al Sud, nel prossimo fine settimana, è attesa una diminuzione ulteriore delle temperature soprattutto nei valori massimi. L’Italia sarà interessata dai venti di Tramontana e di Bora.

Nel dettaglio, andiamo a vedere le previsioni per il weekend 10-11 Febbraio sul comprensorio dei Monti Sicani. Le “avvisaglie” di un nuovo peggioramento del tempo si avranno già a partire dal pomeriggio/sera di oggi, venerdì 9 Febbraio: una bassa pressione tunisina salirà di latitudine. E’ prevedibile un aumento della nuvolosità sulla Sicilia. Entro sera/notte – si legge su ilmeteo.it – la situazione dovrebbe peggiorare e le precipitazioni saranno via via sempre più diffuse e localmente moderate, mentre nel corso della notte potranno trasformarsi in “abbondanti”. Pioggia copiosa anche nelle prima parte di sabato 10, mentre nel pomeriggio sono attese nubi sparse e parziale nuvolosità con possibilità di precipitazioni esigue. La giornata di domenica 11, invece, si presenterà alquanto variabile. Sono escluse forti piogge e il cielo sarà nuvoloso con sprazzi di sole. Si avvertirà un deciso calo dei valori termici: le minime si aggireranno sui 0-2 gradi, le massime raggiungeranno i 10-11 gradi nelle ore più centrali del giorno. E’ prevista neve fino a 850 metri, venti moderati con intensità di 28-44 km/h. L’instabilità sui “Sicani” condizionerà l’inizio della prossima settimana.

CONDIVIDI