MONTI SICANI – Sarà un fine settimana freddo, gelido e tipicamente invernale nell’entroterra dei “Sicani”. Dopo le ultime insistenti piogge cadute nella giornata di venerdì, dal bordo orientale scendono correnti fredde che nel corso del weekend raggiungeranno anche la nostra Penisola. A confermarlo sono gli esperti meteo. L’aria gelida proveniente dalla Russia riserverà un vistoso calo termico via via più graduale, già segnalato a metà settimana. Saranno i valori notturni a scendere rapidamente, un pò meno quelli diurni. Inoltre, l’aria russa provocherà una certa nuvolosità, che all’inizio della prossima settimana potrebbe portare nuove piogge e nevicate fino a quote molto basse.

Nel prossimo weekend (13-14 Gennaio 2018), come anticipato, è previsto un netto ed ulteriore calo delle temperature, ma per il momento sono escluse precipitazioni. I valori si aggireranno su una minima di 0-2 gradi e una massima di 9-10 gradi nelle ore più centrali del giorno. Tuttavia il cielo presenterà una nuvolosità costante, alternata a timidi sprazzi di sole. Venti provenienti da Est perlopiù moderati con intensità di 17-19 km/h e raffiche fino a 27 km/h. Domenica 14 il clima sarà ancora più freddo, il cielo presenterà nuvole, ma le precipitazioni risulteranno essere scarse o assenti. Lo zero termico si registrerà sui 1400 metri. La neve sui Monti Sicani cadrà sopra i 1000 metri circa. Da lunedì 15, come spiegano gli esperti meteo, la situazione dovrebbe migliorare e le temperature dovrebbero aumentare di 3-4 gradi. Si preannuncia un inizio di settimana molto più stabile.

CONDIVIDI