MONTI SICANI – Dopo un avvio di dicembre freddo, gelido, invernale e con neve a bassa quota, da oggi il tempo sulla nostra Penisola è iniziato a migliorare regalando l’attesa tregua tanto desiderata. Le previsioni meteo confermano che si tratterà di un sensibile miglioramento, ma solo temporaneo, poichè nel prossimo fine settimana è atteso un nuovo peggioramento. Nel frattempo l’alta pressione delle Azzorre, da lunedì 4 dicembre, ha riconquistato il nostro Paese e in particolare le regioni del Sud, proteggendole almeno fino al prossimo Ponte dell’Immacolata.

Il sole, in alcuni tratti della giornata, tornerà ad essere splendente e riscalderà le nostre giornate seppur parzialmente. Non migliorano, invece, le temperature il quale rimarranno piuttosto fredde e gelide. Le minime sono in discesa: 0-2 gradi. Le massime in leggera e momentanea risalita: 10-12 gradi. Tempo stabile con cielo sereno o poco nuvoloso fino a giovedì 7 dicembre sui Monti Sicani. Precipitazioni assenti, neve sopra i 900-1000 metri.

Un peggioramento del tempo, come detto, si registrerà a partire dal Ponte dell’Immacolata, anche se le regioni meridionali saranno ancora attratte dall’alta pressione delle Azzorre. Sui Monti Sicani, per venerdì 8, sono escluse piogge, il cielo sarà nuvoloso e i valori termici sfioreranno i 3-4 gradi (-1 gradi in notturna). A seguire il maltempo si riverserà anche al Sud, mentre il clima inizierà a raffreddarsi su tutte le regioni. Da sabato 9 dicembre una saccatura sub-polare raggiungerà il cuore dell’Europa – spiegano gli esperti meteo – affonderà nel Mediterraneo portando un peggioramento. Farà molto freddo di notte con valori notturni prossimi allo zero.