Siamo in pieno clima di calciomercato invernale nei campionati dilettantistici siciliani di Eccellenza e Promozione. Società e direttori sportivi sono al lavoro a 360° per rinforzare i propri organici in vista del giro di boa, chiaramente decisivo ai fini degli obiettivi da portare a termine nel mese di maggio 2018. La finestra invernale dei trasferimenti si è aperta venerdì scorso e si protrarrà fino a metà dicembre (venerdì 15 fino alle ore 19:00). I calciatori cosiddetti “scontenti” o in cerca di nuovi “stimoli” hanno l’opportunità di trovare una nuova sistemazione a loro più gradita. Squadre attivissime in questi primissimi giorni di calciomercato e tra queste “spiccano” le nostre realtà “Sicane” che stanno riscaldando i motori. I prossimi giorni si riveleranno “infuocati” e probabilmente ricchi di colpi di scena.

Nel campionato di Eccellenza girone A i movimenti non si sono fatti attendere. L’Atletico Campofranco, sfumati gli arrivi di Alù e Bello, saluta ufficialmente il fantasista Giuseppe Polito (nella foto a sinistra), arma in più nello scacchiere tattico di Angelo Bognanni. L’ormai ex attaccante giallorosso si è trasferito ad Enna, in Promozione, sposando il progetto della gloriosa società gialloverde. Non fanno più parte della rosa anche il centrocampista Giuseppe Priolo e il preparatore dei portieri Carmelo Semprevivo. La società del presidente Schillaci è adesso pronta a perfezionare gli ingaggi in entrata. Attendiamoci delle sorprese in tal senso.

Tutto fermo o quasi in casa Kamarat, probabilmente la squadra che ha più bisogno di rinforzi in questa sessione invernale. Pur avendo una rosa giovane ma di talento, la realtà biancoazzurra è in corsa per la salvezza ed è in costante ripresa. La dirigenza presieduta da Angelo Longo è alla ricerca del profilo giusto che rispetti il budget tuttavia limitato. Renato Maggio è a caccia dell’ennesima impresa sulla panchina della sua città, ma di certo accoglierebbe a braccia aperte almeno un centrocampista di spessore e una prima punta esperta in grado di garantire un buon numero di gol. Se si presenterà l’opportunità allora la società montana si farà avanti, altrimenti fiducia alla giovane linea verde anche nel girone di ritorno. L’unico innesto attuale riguarda il ruolo di secondo portiere: a causa dell’infortunio di Di Marco, è stato tesserato Anthony Mangiapane, per lui un ritorno in biancoazzurro.

Situazione delicata anche a Mussomeli. La formazione allenata da Marco Aprile è penultima in classifica e al momento sarebbe retrocessa direttamente in Promozione. Ritmo altalenante e prestazioni sottotono hanno contraddistinto il cammino dei rossoblù in queste prima 13 gare di campionato. Serve una svolta decisa, per questo la società del presidente Salvatore D’Amico sta sondando sul mercato per aggiungere qualità ad un organico complessivamente competitivo. Non c’è da segnalare alcun arrivo, mentre in uscita è stato ceduto alla Parmonval l’attaccante Alessandro Messina e al Casteltermini il centrocampista Giovanni Cairella.

Movimenti di mercato anche nel campionato di Promozione girone A. “La società comunica che Giovanni Falsone non è più l’allenatore dell’ASD Vallelunga calcio”. Come un fulmine a ciel sereno arriva l’inaspettato cambio di programma in corsa. Arrivato a Vallelunga Pratameno da poco più di due settimane, il tecnico di Campobello di Licata ha già salutato tutti e tolto il disturbo. Il motivo? “Vedute diverse sul fronte mercato – ha ammesso il direttore sportivo Gioacchino Privitera – ci hanno spinto a prendere questa dura decisione. Il mister chiedeva 5-6 innesti che avrebbero stravolto una rosa che per noi è già competitiva così. Saremmo andati oltre il budget predisposto ad inizio stagione e ci saremmo indebitati oltremodo”. E’ Saddik Bello (nella foto a destra), talentuoso centrocampista di fascia, il primo acquisto del Vallelunga in questa campagna rafforzamenti invernale. Arriva in biancoverde a titolo temporaneo dopo aver indossato la maglia verdeamaranto della Sancataldese in Serie D per numerose stagioni. In attacco, invece, accordo raggiunto con il forte centravanti Antonino Arcuri, classe 1992, ex bomber del Gangi in Prima Categoria. In uscita l’attaccante Salvatore Spoto, rimpiazzato proprio con l’arrivo di Arcuri. Oggi pomeriggio svolgeranno il loro primo allenamento con la casacca biancoverde.

Il Casteltermini del patron Salvino Sanvito, infine, ha già perfezionato un paio di acquisti portati splendidamente a termine dal direttore sportivo Messineo. Torna a vestire la maglia granata l’esterno d’attacco Giovanni De Marco, classe 1997, proveniente dall’esperienza con la Libertas Racalmuto. L’altro colpo di mercato, come già anticipato, è Giovanni Cairella: giovane centrocampista proveniente dalle recenti esperienze con il Kamarat e, recentemente, con il Mussomeli in Eccellenza. La rosa di Angelo vecchio, per il resto, verrà saldamente riconfermata in blocco.