SANTO STEFANO QUISQUINA – Il Consiglio Comunale presieduto da Enzo Greco Lucchina ha approvato all’unanimità le modifiche al protocollo di intesa per la valorizzazione e fruizione dell’Eremo di Santa Rosalia a Santo Stefano Quisquina. Questo è quanto emerso nel corso dell’ultima adunanza del 30 novembre scorso. Tale protocollo fu sottoscritto il 5 giugno 2013, così il Sindaco sarà chiamato a sottoscrivere un nuovo protocollo, chiudendo quindi il contenzioso che si protrae da anni. Le modifiche al protocollo di intesa sono state condivise dall’Amministrazione Comunale e dall’Arcidiocesi di Agrigento.

Durante la seduta sono state approvate dai consiglieri le variazioni al bilancio di previsione 2017, con susseguente voto favorevole della maggioranza. Sono due le somme in entrata. La prima è di 40.000 euro derivante dal contributo della Sanpellegrino S.p.A., finalizzato alla riduzione delle perdite di rete. La seconda somma è di 5.000 euro ed è stata donata dal Sig. Salvatore Migliazzo direttamente al Comune di Santo Stefano Quisquina per la realizzazione di un sistema di videosorveglianza. Fra le altre variazioni di rilievo è da evidenziare la somma di 2.000 euro destinata ad implementare la biblioteca dei bambini, nonchè i 3.500 euro utilizzati per l’acquisto di attrezzature finalizzate all’attività scolastica presso l’Istituto Comprensivo “Maestro Lorenzo Panepinto”.

Approvato, infine, un debito fuori bilancio di euro 41.306,13 inerenti all’indennità di esproprio di immobili occupati nel 1989 per la realizzazione del Campo Sportivo. All’unanimità sono stati approvati altri due punti: “Regolamento per la concessione al prelievo di legname da ardere, nelle aree di proprietà e gestione comunale”“Regolamento sull’organizzazione dei servizi socio-assistenziali”.