BIVONA – Alternanza Scuola-Lavoro e Progetto “I Tesori dei Monti Sicani” saranno i temi “caldi” della manifestazione organizzata dall’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Luigi Pirandello” di Bivona. Martedì 5 e mercoledì 6 dicembre prossimi, ci comunica il Dirigente Scolastico Giovanna Bubello, andrà in scena l’appuntamento di rendicontazione sociale delle attività svolte dagli alunni a conclusione dei due progetti. Gli indirizzi interessati saranno i seguenti: Classico, Linguistico, Costruzione Ambiente e Territorio, Enogastronomia ed Ospitalità Alberghiera. Un bel programma, ricco di eventi, presentazioni, illustrazioni, mostre e interventi – fra gli altri – dei dirigenti scolastici e dei sindaci “Sicani”.

La “due giorni” inerente il Percorso di Alternanza Scuola-Lavoro “Il Tesoro dei Monti Sicani” avrà inizio, come anticipato, martedì 5 dicembre. Alle ore 9:30 è prevista l’inaugurazione della mostra allestita dagli alunni dell’indirizzo classico, in particolare sulle opere del pittore neoclassico Federico Panepinto. Alle 10:30 toccherà agli indirizzi Accoglienza Turistica, Classico e Linguistico e C.A.T presentare l’itinerario “I Tesori dei Monti Sicani”, un percorso tra fede, arte e natura. Alle ore 13:00 verrà aperta al pubblico la mostra fotografica sulla storia del Santuario della Madonna della Rocca, mentre alle ore 13:30 sarà allestito un buffet di degustazione a cura degli alunni dell’indirizzo Enogastronomico. Durante la prima giornata interverranno il dott. Raffaele Zarbo, Dirigente dell’Ambito Territoriale di Agrigento, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “A. Manzoni”, i sindaci dei Comuni dei Monti Sicani, il Presidente dell’Unione dei Comuni, il Rettore del Santuario dei Padri Passionisti di Alessandria della Rocca.

Si replica mercoledì 6 dicembre. Il programma prevede, alle ore 9:30, un Convegno Storico-Artistico su Federico Panepinto, emblema della pittura neoclassica. Ad introdurre i “lavori” sarà Ignazio Schillaci, vice-sindaco del comune di Santo Stefano Quisquina. Relazioneranno Padre Giuseppe Pontillo (Direttore dell’Ufficio Diocesano BBCCEE, Arte Sacra ed Edilizia di Culto) e Domenica Brancato (storico dell’arte). La “due giorni” ritrae a sè parecchio interesse e rappresenta il momento conclusivo del percorso sull’attività di restauro e di tutela del vasto patrimonio artistico-culturale presente all’interno del territorio dei Monti Sicani.