PHOTO QUISQUINA CHANNEL.

SANTO STEFANO QUISQUINA – Nel corso dell’ultima assemblea del Consiglio Comunale, svoltasi mercoledì scorso 8 novembre 2017, il presidente Enzo Greco Lucchina – tramite una nota stampa ufficiale del 9/11/2017 – ha comunicato l’approvazione del Rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario per l’anno 2016. E’ emerso il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza e il voto contrario da parte dei consiglieri di opposizione.

Durante la seduta, inoltre, sono stati riconosciuti all’unanimità due debiti fuori bilancio. Il primo ammonta a 16.272,15 euro e deriva dalla sentenza n. 906/2017 della Corte di Appello di Palermo, il quale accolse il ricorso presentato da un dipendente comunale in merito alla richiesta di pagamento (differenza trattamento economico) della somma dal periodo 01/07/1999 al 30/09/2007. Il secondo debito fuori bilancio, invece, è di euro 60.806,94 inerente la realizzazione del primo stralcio del Maneggio Comunale conseguentemente all’esproprio di un fondo rustico. In merito a quest’ultimo è stato evidenziato il disappunto della Giunta Comunale e dei Consiglieri Comunali sull’operato dell’amministrazione in carica a quei tempi, per aver utilizzato la somma di euro 56.022,86 per altre finalità.

Nel corso dell’adunanza, il Consiglio Comunale di Santo Stefano Quisquina ha approvato all’unanimità altri due punti. Si tratta dell’aggiornamento del Piano di Razionalizzazione delle Società Partecipate e della Convenzione Prizzi-Santo Stefano Quisquina per la condivisione del servizio di Segreteria Comunale.