PRIZZI – Adunanza per il Consiglio Comunale di Prizzi presieduto da Giuseppe Castelli. Tutti i consiglieri si riuniranno il prossimo 4 Agosto 2017 su determinazione presidenziale. L’assemblea avrà inizio alle ore 19:00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Prizzi. Fra i punti posti all’Ordine del Giorno figura la verifica degli equilibri e variazioni di assestamento generale del Bilancio di Previsione 2017/2019. Verrà argomentata l’approvazione del conto consuntivo dell’esercizio finanziario 2016 e il piano di rientro disavanzo di amministrazione 2016. Si discuterà, inoltre, sulla salvaguardia della gestione esistente del servizio idrico.

ECCO, DI SEGUITO, I PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO:

  1. Lettura e approvazione verbali della seduta precedente;
  2. Eventuali comunicazioni del Presidente, dei Capigruppo e del Sindaco;
  3. Approvazione conto consuntivo dell’esercizio finanziario 2016;
  4. Approvazione piano di rientro disavanzo di amministrazione anno 2016— Art. 188 D.LGS. n.267/2000—variazione al bilancio di previsione 2017/2019;
  5. Bilancio di Previsione 2019/2019—verifica degli equilibri e variazione di assestamento generale;
  6. Decreto legge 22 Ottobre 2016 n. 193 art. 2 comma 2 – Affidamento delle attività di riscossione coattiva delle entrate comunali;
  7. Elezioni componenti della commissione elettorale comunale;
  8. Designazione dei componenti dell’assemblea dell’Unione dei Comuni denominata “Unione dei Comuni Valle del Sosio”;
  9. Riconoscimento debito fuori bilancio a seguito esecuzione interventi di somma urgenza per l’emergenza neve;
  10. Determinazione in ordine alla salvaguardia della gestione esistente del servizio idrico in capo al Comune di Prizzi;
  11. Istituzione Commissione Consiliare per lo Studio, la Valutazione e l’impostazione dei Regolamenti ai sensi dell’art. 14 comma 6 del Regolamento del Consiglio Comunale;
  12. DDL 981115 Legge sulla Montagna. Istituzione delle Zone Franche Montane. Sollecito approvazione da parte dell’ARS;
  13. Azioni territoriali di Coldiretti per un commercio libero e giusto e per un’Europa libera dal CETA: approvazione ordine del giorno.