San Giovanni Gemini: Cutrò a Panepinto, “con il suo operato arreca gravi danni al nostro Comune”

SAN GIOVANNI GEMINI – Il capogruppo in Consiglio Comunale di forza Italia, Salvatore Cutrò, risponde con una nota alle dichiarazioni del Sindaco Carmelo Panepinto, sulle dimissioni dalla carica di assessore dello stesso.
Ecco cosa scrive:

Sfuggirebbe al Sindaco – scrive Salvatore Cutrò – un fatto assai grave,  e cioè che nel corso della presente legislatura, ha perso la fiducia di ben quattro Consiglieri Comunali che lo avevano sostenuto con una messe di voti determinanti. Oggi in Consiglio Comunale, pertanto,  non ha più  la maggioranza, trovandosi ad avere nove Consiglieri all’opposizione. Si sarà mai chiesto il motivo di questo suo  tracollo politico?  Se è vero che è stato “riconosciuto tutto lo spazio che può avere un Membro dell’Esecutivo”, come  mai nonostante avessi fatto rilevare vizi amministrativi,  non ha pensato di difendere il Comune da sicuri danni? Di quale spazio parla il Sindaco che, invece, non vuole permettere  ad un Assessore di dissentire da errate determinazioni del Capo dell’Amministrazione?

Ma è questo il concetto che ha il Sindaco di amministrare l’Ente Locale? Quale spazio di parola concede, vista la sua grande “apertura”? Ed ancora – scrive Cutrò – cosa intende il Sindaco per “condivisione”, se invece nel Consiglio Comunale ha più volte accusato me ed il Gruppo politico  che rappresento,  per aver difeso i diritti dei cittadini, in tematiche come Girgenti Acque?
Ho dovuto – conclude Salvatore Cutrò – prendere le distanze da questo suo modo di amministrare, assai lontano dalla mia visione di concepire la gestione della Pubblica Amministrazione,  in considerazione dei gravi danni che con il suo operato arreca al nostro Comune.

CONDIVIDI