MUSSOMELI – L’ultima settimana in casa Mussomeli si è rivelata inevitabilmente amara. L’ingiusta retrocessione subìta per mano della Pro Favara nello scontro play-out di domenica scorsa è troppa dura da digerire. Soprattutto per come è arrivata, ossia dopo una serie incredibile di ricorsi e controricorsi che hanno rivoluzionato la griglia e i suoi accoppiamenti. Il sostegno ai rossoblù è arrivato da più parti: da semplici giocatori, da allenatori e da società.

Anche l’amministrazione comunale di Mussomeli è uscita allo scoperto schierandosi a protezione della propria squadra di calcio. Il Sindaco Giuseppe Catania e l’Assessore allo Sport Seby Lo Conte hanno così deciso di scrivere una lettera breve ma allo stesso tempo significativa al presidente Enzo Munì (nella foto qui accanto). Una decina di righe che confermano il pieno appoggio del Comune anche per le prossime avventure, Eccellenza o Promozione che sia. Riportiamo, di seguito, la lettera integrale del primo cittadino inviata all’ASD Mussomeli.

“Facendo seguito all’ingiusta retrocessione sancita domenica pomeriggio – si legge nella lettera – a seguito della sconfitta di Favara, in relazione anche all’incomprensibile decisione dell’autorità sportiva, con la presente vogliamo manifestare, al presidente e all’intera dirigenza, il nostro più vivo rammarico per la retrocessione. Contestualmente ti vogliamo ringraziare e manifestare tutta la nostra vicinanza per aver portato, in questi ultimi anni, il calcio mussomelese a così alti livelli amatoriali e per aver portato in alto il nome della nostra amata cittadina. E proprio in virtù di quest’ultima considerazione che le confermiamo la nostra più alta stima e la nostra solidarietà. Ed anche il nostro appoggio, confidando nella vostra volontà di riprendere il cammino sportivo appena interrotto, facendo leva sui valori di grande lealtà, sportività e correttezza portati avanti in questi anni. La preghiamo altresì di esprimere la nostra vicinanza, il nostro affetto e il nostro sostegno a tutta la tifoseria che, con grande cuore e con grande generosità, ha sempre sostenuto la nostra squadra”.

CONDIVIDI