PALAZZO ADRIANO -Si terrà , durante la manifestazione cinematografica “La Piazza è Mia”, la proiezione di “Pietra Pesante” film documentario scritto e diretto da Davide Gambino incentrato sulla storia di Lorenzo Reina, un pastore-artista stefanese che dai pascoli giunge alla scultura, per sfociare nella Land-Art con la costruzione del suo personale Teatro Andromeda: un tempio alla natura e alla sua magica rappresentazione che dalla cima della montagna, nel cuore dei monti Sicani, guarda l’orizzonte verso il mar Mediterraneo attraversando la vallata del Magazzolo.

Il film, vincitore del premio Young Italian Filmmaker 2013 a New York, è stato prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia (sede Sicilia), col prezioso contributo anche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la Regione Siciliana con la Sicilia Film Commission e il Comune di Palermo.

Una testimonianza diretta e spontanea della trasformazione di un uomo da pastore ad artista, sullo sfondo dei suggestivi paesaggi di Santo Stefano Quisquina, paese arcaico e ameno, in bilico tra passato e presente, tra sogno e realtà.

Nel film, dalle atmosfere sospese, con richiami ai vecchi western, viene raccontata una Sicilia arcaica e contemporanea nello stesso tempo, che conduce lo spettatore in un mondo altro, dove natura e arte si fondono in un’inedita miscela.

Ho conosciuto Lorenzo Reina per caso” – afferma il regista – “e sono rimasto subito colpito da questo personaggio, dai suoi abiti, da quel cappello a falde larghe; sullo sfondo, alle sue spalle, si intravedevano le pietre. Dopo due-tre giorni sono andato a cercarlo a Santo Stefano, dove mi ha accolto a braccia aperte. Inizialmente non gli ho spiegato nulla: non ho detto chi ero e che intenzioni avevo, questo è successo dopo. Per due settimane ho riflettuto: mi sono documentato sulla sua storia, ho studiato i paesaggi del luogo e ho capito che da lì poteva uscire un film, perché il “parco artistico” di Lorenzo, fatto di tanti luoghi – dal teatro e il museo, alla collina con le asine -, si sarebbe prestato benissimo a far nascere le scene”.

Davide Gambino nasce a Busto Arsizio in provincia di Varese il 19/07/1985. Dopo gli studi di maturità classica si laurea presso il DAMS dell’Università di Palermo con una tesi su Cremaster di Matthew Barney che viene pubblicata su riviste accademiche. Nel 2008 si trasferisce in Spagna dove frequenta un Master in Cinema digitale e pubblicitario, presso ESTUDIO DE CINE Escuela Productora di Barcelona.  Nel 2009 lavora come assistente alla regia e regista del backstage di Viola di Mare.
Nel 2010 viene selezionato al Centro Sperimentale di Cinematografia-Sede Sicilia, dove da allievo realizza 4 documentari storico-artistici.