BIVONA – Alle tante possibilità di scelta per il proseguimento degli studi dopo la scuola media, si è aggiunta negli ultimi anni l’alternativa di una scuola professionale incentrata sull’enogastronomia e promozione del turismo del territorio, grazie alla nascita dell’indirizzo Alberghiero dell’I.S. “Lorenzo Panepinto”, che ha favorito la permanenza dei ragazzi del circondario bivonese nel proprio territorio.

Il 2013 segna l’anno delle prime esperienze formative che hanno preso l’avvio con l’allestimento dell’altare di S.Giuseppe, e che hanno avuto una continuità con la partecipazione al primo concorso regionale: “I giovani e il bere consapevole” svoltosi a Enna il 28 di Maggio 2013 presso il Grand Hotel Federico II di Enna. Sono stati due gli alunni dell’ Istituto Panepinto che hanno preso parte alla gara confrontandosi con allievi di altri istituti siciliani. Gli alunni si sono messi in gioco dando vita a due cocktails: uno caratterizzato da un preparato con base analcolica con il nome di “tropical pink” per il quale sono stati utilizzati ingredienti come fragole fresche, ananas fresco, succo di ace, sciroppo di cocco e abbondante ghiaccio tritato, il tutto passato nel frullatore; l’altro cocktail in gara è stato preparato con base alcolica con il  nome di “and i go”, preparato con tequila, rum bianco, succo di limone, crema di banane e curacao blue, il tutto shakerato con cubetti di ghiaccio.

La presenza del corso Alberghiero ha influito certamente sull’avvio di un nuovo tipo di insegnamento e di approccio all’istruzione secondaria, prova ne è la prima esperienza degli esami di qualifica. Le classi che si sono sottoposte agli esami sono state la 3°A Eno (Settore Cucina), La 3° B (Settore Sala-vendita) e la 3° C Accoglienza turistica.

Gli esami si sono svolti nel corso di tre giorni: il 6 e il 7 giugno si sono tenute le prove interdisciplinari, l’ 8  Giugno invece si è svolta la prova pratica professionale, certamente la prova più attesa dalla scuola tutta, sia per la sua peculiarità che per la novità che ha introdotto nel contesto scolastico. Gli alunni infatti si sono cimentati nella realizzazione di un banchetto, curando essi stessi i vari aspetti che lo caratterizzano: l’ accoglienza degli ospiti, la realizzazione del menu con la relativa preparazione dei cibi da parte degli alunni del corso di cucina e del servizio ai tavoli affidato agli alunni del corso di sala.

Sotto l’attenzione dei professori, giudici del banchetto, e delle autorità invitate per l’occasione, gli alunni hanno dato prova delle proprie abilità professionali ottenendo consensi positivi da tutta la commissione che ha valutato sia la preparazione teorica che quella della formazione professionale acquisita durante l’anno scolastico. In tutto sono stati 48 gli alunni che per primi hanno conseguito la qualifica di operatori enogastronomici e turistici presso I.S. Lorenzo Panepinto

Lo svolgimento degli esami è avvenuto presso i locali di Via Roma e per i laboratori di cucina e sala si sono utilizzati quelli presenti nella struttura di Santa Chiara, in quanto l’Istituto Superiore non gode ancora delle strutture necessarie, presenti invece nel nuovo plesso sito nella periferia di Bivona per il quale la Scuola Superiore non ha ancora avuto i permessi necessari per il trasferimento.

L’auspicio dell’Istituto è quello di trasferirsi quanto prima nel nuovo edificio sia per le necessità di spazi e luoghi adeguati ad una scuola professionale sia per sfruttare al meglio le strutture presenti puntando ad incentivare attività di formazione professionale che potrebbero anche favorire l’incremento del turismo del territorio in collaborazione con le attività promosse dai comuni dei Monti Sicani.